Movavi Video Editor per Mac: intuitivo e facile da usare

Se vuoi dare un tocco più personale ai tuoi video, può essere difficile trovare un’applicazione per l’editing video che offra funzioni di alto livello ma con un’interfaccia semplice che garantisca un’esperienza utente intuitiva.
Movavi Video Editor 24 per Mac trova il perfetto equilibrio tra funzioni estese e controlli semplici che trasformano azioni complesse in flussi di lavoro lineari.

L’obiettivo di Movavi per il suo software di editing video è quello di consentire la creazione semplice di filmati e clip, evitando la complessità a volte inutile della concorrenza.
Sembra un’ottima idea, ma nella pratica si concretizza? Dopo tutto, la creazione di video convincenti spesso richiede strumenti e funzionalità avanzate.
Fortunatamente, Movavi Video Editor è una delle migliori applicazioni che abbiamo visto per racchiudere molte capacità in un’interfaccia non intimidatori rispetto a software più complessi e costosi come Corel VideoStudio e CyberLink PowerDirector.

Come funziona Movavi Video Editor Mac

Ciò che rende Movavi Video Editor 24 così piacevole da usare è la versatilità della sua interfaccia. In breve, se qualcosa sembra funzionare, probabilmente funziona. È possibile imparare molto sul software semplicemente giocando con esso.
Quando si avvia l’applicazione per la prima volta, si viene accolti da una timeline vuota e da un’area chiamata “Media Bin”.

In pochi secondi si può iniziare a importare i video dalla cartella Filmati del Mac trascinandoli nel Cestino multimediale. Movavi Video Editor supporta un’ampia varietà di formati di file, compresi i file .MOV dell’iPhone, non ci si deve preoccupare di convertire il filmato in un formato diverso prima di importarlo.
L’ampio elenco di formati di file supportati è solo uno dei tanti modi in cui Movavi ha ridotto alcuni dei tipici ostacoli che gli utenti incontrano con altri editor video.

Una timeline video organizzata in modo chiaro

A sinistra del cestino multimediale sono allineate le levette dedicate a Filtri, Transizioni, Titoli, Adesivi e un menu “Altri strumenti”, che ospita miglioramenti per le clip, come la stabilizzazione video AI.
Tutti questi effetti, tranne le opzioni della sezione “Altri strumenti”, possono essere aggiunti alle clip nella timeline con un gesto di trascinamento.

È facile aggiungere a un film un testo di apertura in grassetto, una serie di filtri light leak di buon gusto, transizioni eleganti, musica royalty-free e persino alcuni adesivi emoji.
Capire dove trascinare questi blocchi di effetti è incredibilmente semplice, grazie al design della timeline di Movavi, che suddivide il flusso di lavoro in tre parti distinte: Traccia titoli, Traccia video e Traccia audio.
Ecco la ripartizione.

  • Traccia Titoli: visualizza i titoli collegati a un video clip e rimane sincronizzata con la traccia video.
  • Traccia video: contiene i video e le foto, nonché le transizioni tra di essi.
  • Traccia audio: questa traccia è ideale per la musica di sottofondo, l’audio inserito in questa traccia viene riprodotto indipendentemente dal video.
movavi video editor mac opzioni

Quando si aggiungono effetti dal menu “Altri strumenti” ai clip nella timeline, il Video Editor li contrassegna automaticamente con un’icona “fx” in bianco e nero. Avrei voluto poter attivare un’impostazione che permettesse agli effetti video di apparire in una traccia separata, in modo da renderli più facili da organizzare e manipolare.

La pratica di Movavi di separare la timeline in “tracce” distinte mette ordine nella complessità convenzionale che gli utenti si aspettano da altri editor video, e sarebbe un cambiamento gradito vedere questo livello di chiarezza applicato in modo più coerente in tutta l’applicazione.

Accesso alle proprietà delle clip video

Facendo doppio clic su un clip nella timeline si possono visualizzare le proprietà regolabili del clip, come il volume e la velocità, con il cursore si possono creare incredibili filmati d’azione al rallentatore. Invece di passare il tempo a cercare una levetta per il rallentatore o a sfogliare i filtri, ho potuto ottenere rapidamente l’effetto desiderato grazie a questa interfaccia intuitiva.

Facendo clic con il tasto destro del mouse su un clip nella timeline, la schermata “Proprietà clip” viene stranamente nascosta nella sezione “Generale” della voce di menu “Strumenti”. Poiché “Proprietà clip” è il menu predefinito che si attiva con un doppio clic, avrebbe senso se l’azione del clic destro fornisse un collegamento più diretto alla schermata “Proprietà clip”.

movavi video editor clip proprietà

Modificare gli elementi con facilità

Dopo aver aggiunto un elemento di testo per il titolo, si può fare clic sul titolo, e appare la schermata “Modifica clip”, completa di controlli per cambiare il carattere, regolare il colore del testo, personalizzare l’opacità, aggiungere uno sfondo e altro ancora. Se usi un elaboratore di testi o un’applicazione di fotoritocco sullo smartphone, ti sentirai a tuo agio usando Movavi. È possibile stilizzare praticamente tutto ciò che si desidera, semplicemente facendo clic su di esso.

Per i creatori di contenuti multimediali

Uno degli strumenti più efficaci offerti da Movavi Video Editor 24 è l’integrazione diretta con alcuni dei siti web di condivisione dei contenuti più popolari per i creatori, tra cui YouTube, Vimeo e persino Google Drive.
Dopo aver fatto clic sul pulsante “Esporta”, potete selezionare l’opzione “Carica online”, accedere ai vostri account una sola volta e Movavi si occuperà di tutto il resto, consentendovi di caricare direttamente sui vostri siti web preferiti

La schermata di esportazione sul web fornisce anche un elenco completo di opzioni per impostare la qualità dell’esportazione, aggiungere un titolo/descrizione, tag, impostare categorie di video e personalizzare la visibilità dei contenuti online. Questo preciso livello di integrazione non ha eguali e distingue l’offerta di Movavi dalla concorrenza.

Strumenti di editing aggiuntivi

Sono disponibili alcuni utili strumenti video aggiuntivi, tra cui le regolazioni del colore, l’evidenziazione/cancellazione, il rallentatore, la stabilizzazione dell’immagine e il chroma keying (alias “green-screening”).
Funziona abbastanza bene, anche se è necessario scegliere la “modalità precisa” se si vuole ottenere un risultato decente.

Testando la regolazione del colore “Magic Enhance”, permette di cambiare l’esposizione dei video e desaturarli, avrai il controllo per decidere cosa usare e quando.

Infine, c’è un’impressionante gamma di strumenti per la modifica dell’audio del progetto, tra cui un equalizzatore, la normalizzazione, il rilevamento del battito, la cancellazione del rumore e vari effetti di distorsione audio.
È anche possibile registrare una voce fuori campo dall’interno del programma, un’altra funzione utile per i creatori di tutorial o per qualsiasi altra situazione in cui si voglia aggiungere un po’ di commento.

Disponibilità per il download

È possibile scaricare gratuitamente Movavi Video Editor per Mac, avviando un periodo di prova di sette giorni.
Durante il periodo di prova, Movavi aggiungerà una filigrana sui video in uscita e consentirà di salvare solo metà della lunghezza dell’audio quando si esportano i file audio.
Al termine del periodo di prova, è possibile accedere a tutte le funzionalità che l’editor video ha da offrire acquistando una licenza di un anno per 55 euro o un accesso a vita per 74,95 dollari.

Ecco tutte le possibilità di acquisto sulla pagina del negozio.

Con il livello di utilità immediata e l’integrazione logica con i siti web di condivisione dei contenuti che Movavi Video Editor offre, questa applicazione rimane un valore incredibile sia per i videomaker domestici che per i creatori esperti.

Requisiti di sistema

Per eseguire Movavi sul Mac sono necessari i seguenti requisiti di sistema:

  • Sistema operativo: macOS High Sierra 10.13.6 o superiore
  • Processore: processore Intel a 64 bit
  • Scheda grafica: Intel HD Graphics 2000, NVIDIA GeForce serie 8 e 8M, Quadro FX 4800, Quadro FX 5600, AMD Radeon R600, Mobility Radeon HD 4330, Mobility FirePro series, Radeon R5 M230 o scheda grafica superiore con driver aggiornati.
  • Display: Risoluzione dello schermo almeno 1280 x 800
  • RAM: almeno 2 GB DI RAM
  • Spazio su disco rigido: 400 MB disponibili per l’installazione, 600 MB per le operazioni in corso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto