Ecco come rendere il vostro Mac completamente protetto

Il sistema operativo OS X di Apple era considerato da alcuni utenti come molto sicuro, ma è stato vittima più volte negli ultimi mesi di attacchi di virus e trojan che lo hanno messo a nudo come sistema potenzialmente attaccabile da hacker professionisti. Per aiutare gli utenti di questo sistema abbiamo preparato alcuni suggerimenti che ti possono diminuire i rischi, premettendo che vista l’enorme varietà di minacce informatiche attualmente esistenti è in ogni caso consigliato un buon antivirus sempre installato.

1) Limitare i privilegi degli utenti
Per impostazione predefinita, l’installazione di Mac fa si che l’utente creato sia Amministratore del sistema operativo con tutti i privilegi del caso, ma nessun sistema è sicuro quando l’account Administrator viene utilizzato continuamente. L’ideale è utilizzarlo solo quando è veramente necessario e lasciare che tutti gli altri utenti abbiamo privilegi più bassi, oppure connettersi alla rete con un altro account diverso da quello di ammnistratore.
Per effettuare questa operazione, attenersi alla seguente procedura:

Fare clic sull’icona Apple nella barra dei menu e poi su ” Preferenze di Sistema ” quindi cliccare su “Utenti e gruppi e su questa schermata fare clic sull’icona del lucchetto per essere in grado di apportare modifiche.
È necessario inserire il nome utente e la password di amministratore per entrare,  fare quindi clic sul simbolo + e nella finestra che appare, scegliere l’opzione ” Standard” in ” Nuovo account ” e inserire i dati utente . Quindi fare clic su “Crea “.

Quindi rircodiamoci di usare l’account di amministratore solo quando si ha realmente bisogno di apportare modifiche alle impostazioni di sistema.
2) Evitare di installare programmi da siti e fonti non attendibili
Una delle grandi falle per l’ingresso di software dannoso sul Mac come sui PC è sempre stata l’installazione di programmi provenienti da fonti sconosciute o sospette.
E ‘molto importante fare in modo che il software in fase di installazione non sia stato infettato da malware. Se si sospetta l’origine di un file è meglio scegliere di non installarlo, sopratutto se non si ha un antivirus attivo in memoria!
Tutto questo pone una grande responsabilità per l’utente sulle scelte effettuate, la Apple ha creato l’ AppStore in modo da fornire un sistema sicuro per la distrubuzione del software controllato, ma ci sono molti altri siti.
Ecco come fare:
Accedere come utente Amministratore, fare clic sull’icona Apple nella barra dei menu e poi su Preferenze di Sistema, quindi cliccare su Sicurezza e Privacy, all’interno di Sicurezza e Privacy fare clic sull’icona del lucchetto per essere in grado di apportare modifiche e nella scheda Generale selezionare la casella Mac App Store in Consenti applicazioni scaricate da.
3) Tenete d’occhio le applicazioni ei servizi che iniziano con il Mac
Proprio come in Windows, anche il Mac dispone di applicazioni e servizi che possono avviarsi con il sistema e controllarle e nel caso disattivarle è un ottimo modo per aumentare la sicurezza, e rendere il sistema più veloce, verificando però prima che l’applicazione da non far partire non sia essenziale per alcune funzionalità importanti del sistema o di un programma che si usa.
4) Tenere aggiornato Mac
Anche in questo caso l’aggiornamento è la migliore prevenzione contro le varie minacce che provengono dal web. Mantenere aggiornato il Mac è molto facile, e il sistema operativo OS X di solito avvisa quando c’è un nuovo aggiornamento disponibile. Da lì è sufficiente autorizzare l’aggiornamento.
Se si desidera controllare gli aggiornamenti manualmente, è sufficiente fare clic sull’icona Apple nella barra dei menu e poi su Aggiornamento Software, l’applicazione del Mac AppStore apparirà e mostrerà gli aggiornamenti disponibili per autorizzare l’installazione.
5) Attenzione allegati e-mail , file e collegamenti inviati sospetti
Anche se non è un sistema così incline a insidie che arrivano via e-mail come Windows, è importante che l’utente abbia la stessa attenzione quando si tratta di questo tipo di minaccia. Attenzione per i messaggi e i file allegati occorre semplicemente cancellarli se si sospetta che non siano affidabili.
Tutte queste misure sono utili anche su Mac, anche se finora pensavate di poterne fare a meno. Ogni giorno nuove minacce vengono creare, le fonti di contaminazione aumentano e l’uso di strumenti di sicurezza e la costante attenzione degli utenti sono di primaria importanza per evitare contagi di malware a larga diffusione.

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeper Download MacKeeper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *