Alfred: come diventare un miglior utente Mac

Quando compriamo un Mac nuovo di zecca, tutto sembra semplice, i file sono disposti in modo ordinato, tutte le foto sono nella stessa cartella, sono installate solo alcune app essenziali e trovare e avviare qualsiasi cosa è facile e veloce.
Essenziale anche per fare ben Smart working sul Mac.

Ma nel corso del tempo tenderemo a installare sempre più software, avere migliaia di foto, centinaia di indirizzi web e molto altro.
La verità è che pochi di noi hanno la disciplina, di tenere ordinato il Mac e posizionare tutto dove “dovrebbe essere” in modo ordinato.

Dock, desktop e cartelle varie riflettono forse la nostra personalità che si polarizza tra ordinati e creativi, ma in molti casi dopo mesi o anni di utilizzo la nostra produttività con il Mac tende a scendere proprio perchè è difficile trovare quello che cerchiamo!

Indice

  1. Cos’è Alfred e perchè può migliorare il tuo Mac
  2. Consigli per utilizzarlo al meglio
  3. Principali funzioni
  4. Il Finder
  5. Cronologia appunti

Cos’è Alfred per Mac e come usarlo

Alfred è stato creato per risolvere il problema di trovare file sul tuo Mac, è un launcher per tastiera che ti consente di cercare qualsiasi cosa tu possa pensare con una semplice scorciatoia.

Ma l’app va oltre. Mentre eccelle nel trovare i file nei recessi più intricati delle nostre cartelle, funziona anche come espansore di testo, esegue comandi di sistema, salva la cronologia degli appunti, controlla la tua musica e molto altro.

La versione base dell’app Alfred è gratuita, ma puoi anche acquistare un Powerpack, che ti offre flussi di lavoro come la possibilità di impostare azioni personalizzate che includono più app.
L’app Alfred è sicura? Sì. Alfred per Mac esegue gli stessi controlli di qualsiasi altra app e Gatekeeper verificherà anche che l’app Alfred superi tutti gli standard di sviluppo verificati.

Come utilizzare al meglio Alfred Mac

Scarica Alfred dal suo sito Web ed esegui l’installazione, proprio come qualsiasi altra app.
Quando apri Alfred per la prima volta, saranno necessarie alcune autorizzazioni macOS per poter funzionare completamente: assicurati di concederle.

Si aprirà la finestra delle preferenze dell’app, in caso contrario, fai clic sul cappello Alfred nella barra dei menu e quindi su Preferenze.

Qui, sei in grado di esaminare tutto ciò che Alfred ha da offrire. Inizia con la scheda Funzioni.
I risultati predefiniti ti aiuteranno a impostare quali cartelle compaiono nelle ricerche e quali no.
Ricerca file definirà alcune azioni rapide che puoi intraprendere quando cerchi qualcosa.
Ricerca Web consente di impostare collegamenti per siti specifici.

Scorrendo le schede, vedrai che molte (Cronologia degli Appunti, Snippet, ecc.) richiedono di acquistare il Powerpack (a soli 25$)per usarle.
Quella che hai scaricato è l’estensione gratuita del software e vediamo come possiamo prima utilizzarla.

Il collegamento predefinito per l’app Alfred è Opzione + Spazio, che dovrebbe far apparire la barra di ricerca di Alfred. Per modificare il collegamento:

Il miglior Antivirus per Mac

Apri le preferenze di Alfred
In Generale, fai clic sulla barra dei tasti di scelta rapida Alfred e digita il nuovo collegamento desiderato.
Se vuoi che Alfred Go Launcher Keyboard sostituisca ad esempio il collegamento Spotlight, devi prima eliminarlo:

  • Apri Preferenze di Sistema ➙ Tastiera
  • Passare alla scheda Collegamenti
  • Fai clic su Spotlight
  • Fai doppio clic su “Mostra ricerca Spotlight” ed eliminare il collegamento esistente
  • Quindi seguire la procedura sopra per impostare lo stesso collegamento per l’app Alfred

Quando sei pronto per la ricerca con Alfred, inserisci il collegamento e digita ciò che vuoi cercare. Premendo Invio si eseguirà il risultato della ricerca evidenziato, usando un’altra scorciatoia come ⌘ + 7 si eseguirà il settimo risultato dell’elenco.

Principali funzioni

Espansione del testo
La capacità di Alfred di espandere il testo è sicuramente interessante, avvia le Preferenze di Alfred, quindi vai a Funzionalità.
Nell’elenco a sinistra, vedrai Snippet, assicurati che l’opzione Espandi automaticamente frammenti per parola chiave sia selezionata.
È quindi possibile creare una raccolta di frammenti. L’idea qui è che potresti separare lavoro, casa, programmazione, scrittura, ecc.
Una volta impostate le raccolte, vorrai creare il tuo primo frammento. Dagli un nome, una parola chiave (cosa vuoi digitare per attivare lo snippet), quindi imposta lo snippet.
Puoi anche inserire {data}, {ora}, {cursore} o {appunti} per i trigger avanzati.

Trovare file nel Finder

Cerco di mantenere la cartella Documenti piuttosto organizzata per non dover andare a cercare all’interno di cartelle troppo nidificate per trovare i file.
In Alfred, posso digitare “trova nome documento” e quindi premere invio.
Questa funzione non apre il file ma si apre nella posizione corretta del Finder.
Molte volte quando cerco un file, non voglio aprirlo, ma di solito ho bisogno di caricarlo su un sito Web o allegarlo a un’e-mail.
Posso anche usare il “nome del documento aperto” se ho bisogno di aprire il file. Una volta che questi trigger diventano una seconda natura, ti chiederai rapidamente come hai fatto finora senza di loro!

Cronologia degli Appunti

Alfred non è un gestore di appunti dedicato, ma può essere utile per esigenze di base.
L’ho impostato in modo da far apparire la mia cronologia degli appunti.
Gli elementi 1–9 possono essere facilmente aggiunti nuovamente negli Appunti primari usando CMD + 1–9. Ho impostato il mio per archiviare come testo normale, quindi diventa un modo rapido per convertire il testo RTF in testo normale (copio negli Appunti, CMD + CMD e quindi CMD + 1 per ricopiare gli Appunti).

Comandi di sistema
Alfred può attivare una serie di comandi di sistema, come ad esempio: emptytrash, eject ed ejectall, e creare anche flussi di lavoro personalizzati.

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeper Download MacKeeper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *