Aggiornamento Mac bloccato? vediamo come risolvere

Fare con regolarità l’aggiornamento di macOS è il modo più sicuro per mantenere il computer sicuro (anche dai virus) e garantire l’accesso a nuove funzioni software interessanti.
Ogni computer Mac DEVE installare gli aggiornamenti, ma si possono incontrare dei problemi durante il processo.

Il problema di aggiornamento più comune con macOS è che la barra di avanzamento si blocchi e l’aggiornamento non venga mai completato. Se è successo al tuo Mac non preoccuparti non è nulla di grave, ecco un elenco di soluzioni che puoi provare.

Possibili cause che bloccano gli aggiornamenti di macOS

I fattori che causano il blocco del Mac durante un aggiornamento possono essere diversi. I colpevoli più comuni sono in genere:

  • Una connessione Internet lenta o inaffidabile
  • Problemi con i server Apple
  • Esaurimento della memoria interna del Mac
  • Errori nella SMC o nella NVRAM
  • Batteria esaurita sul MacBook

Ecco i passaggi da seguire per risolvere ciascuno di questi problemi

Riavviare o forzare il riavvio del Mac

La soluzione del riavvio del computer interrompe i processi errati e libera la memoria, consentendo ai processi vitali di macOS di funzionare correttamente con tutte le risorse necessarie.
Per riavviare il Mac apri il menu Mela dalla barra dei menu e fai clic su Riavvia, se non è possibile eseguire il riavvio (magari perché il Mac è bloccato), è possibile spegnere forzatamente il Mac (segui la nostra guida).

Controlla le impostazioni di Internet e della rete

Dal momento che l’aggiornamento viene scaricato via Internet, è necessario verificare se si sono verificati problemi di rete o connessione Wi-Fi.
La prima cosa da fare se si sospetta un problema di Internet è riavviare il router, se si utilizza un cavo Ethernet, è bene assicurarsi che sia collegato correttamente. Se utilizzi un Wi-Fi privato considera la possibilità di aumentare la larghezza di banda scollegando i dispositivi inattivi dalla rete.

Se è possibile connettersi con un cavo Ethernet, è meglio preferire questo al Wi-Fi. L’Ethernet è infatti più veloce del Wi-Fi e garantisce meno problemi di download.
È inoltre possibile aumentare la velocità di Internet utilizzando un server DNS pubblico. Seguite questi passaggi per aggiungere un nuovo server DNS:

  • Assicurati di essere connesso a Internet.
  • Avvia le Impostazioni di sistema e selezionare Wi-Fi.
  • Individuare la rete a cui si è connessi e fare clic su Dettagli.
  • Aprire la scheda DNS e fare clic sul segno più (+).
  • Quando si apre l’editor di testo, scegliere un server dalla tabella sottostante
ServerDNS primario DNS secondario
Google8.8.8.88.8.4.4
OpenDNS208.67.222.222208.67.220.220
DNSWatch84.200.69.8084.200.70.40
Quad99.9.9.9149.112.112.112
Cloudflare1.1.1.11.0.0.1
Infine puoi verificare se un programma antivirus o una VPN sta limitando la connessione a Internet, applicazioni come queste tendono ad avere funzioni di sicurezza che possono bloccare i download e gli aggiornamenti, disattivale temporaneamente e riprova l’aggiornamento per vedere se la situazione migliora.

Collegare il caricabatterie e liberare spazio

Ci sono alcuni requisiti che il Mac deve soddisfare per completare l’aggiornamento, una perdita improvvisa di alimentazione può causare il danneggiamento dei dati. Pertanto, se la batteria è troppo scarica, il Mac potrebbe bloccare l’aggiornamento finché il computer non viene collegato alla presa di corrente.

Gli aggiornamenti possono anche essere di grandi dimensioni e occupare molto spazio sul disco, è possibile che il Mac abbia esaurito lo spazio a disposizione, causando l’interruzione dell’aggiornamento.
Liberate spazio sul Mac eliminando vecchi file e supporti, usando un’app di pulizia (come questa che consigliamo) o utilizzando il backup su iCloud.

Per trovare le raccomandazioni di Apple sulla gestione dell’archiviazione, apri le Impostazioni di sistema e clicca su Generali > Archiviazione. Fai clic sul pulsante Info (i) accanto a ciascuna voce per visualizzare le opzioni disponibili per liberare spazio.

Installare l’aggiornamento in modalità provvisoria

La modalità provvisoria (o avvio sicuro) è una modalità diagnostica che obbliga macOS ad avviarsi solo con i processi in background essenziali. Esegue la scansione e la riparazione del computer e cancella i file di cache. In questa modalità, è possibile eseguire l’aggiornamento di macOS come di consueto e verificare se funziona in modalità sicura.

I Mac hanno diverse modalità di avvio e i metodi per accedervi variano per i modelli Apple silicon e Intel.
Dai un’occhiata alla nostra guida alle modalità di avvio di macOS per scoprire come mettere il Mac in modalità sicura.

Ripristino di SMC e NVRAM del Mac

La NVRAM è una sezione della memoria del computer in cui vengono memorizzate informazioni sulle impostazioni chiave e informazioni sul panico del kernel. Il ripristino può essere utile se l’aggiornamento del software macOS è bloccato.
Quando l’aggiornamento di macOS si è bloccato, il reset della NVRAM risolve spesso il problema.
Segui questi passaggi per reimpostare la NVRAM:

  • Spegnete il Mac e attendete 30 secondi.
  • Riaccendilo e tenete premuti i tasti Cmd + Opzione + P + R.
  • Attendi di sentire il suono di avvio prima di rilasciare i tasti.
  • La NVRAM è stata resettata.
  • I Mac in silicone Apple non hanno bisogno di reimpostare SMC e NVRAM. È sufficiente un semplice riavvio.

Il ripristino dell’SMC del Mac è importante anche per risolvere molti problemi di comunicazione hardware sottostanti.
Le modalità di esecuzione variano a seconda del Mac in uso.

Controllare se i server di Apple sono online o no

Se il problema dell’aggiornamento non è causato dalla connessione a Internet o dal computer, molto probabilmente si tratta di un problema dei server Apple. Il Mac deve comunicare con i server Apple per scaricare l’aggiornamento di macOS. ma diversi fattori possono causare l’indisponibilità dei server con gli updates.

Uno dei fattori più comuni è il traffic,. i server possono essere intasati, da troppe persone che cercano di accedervi contemporaneamente. Quando Apple rilascia un nuovo software, potrebbero esserci centinaia di migliaia di persone che cercano di scaricarlo contemporaneamente a voi. In altri rari casi, i server potrebbero essere semplicemente fuori uso.

È possibile controllare il sito web di Apple Stato del sistema per verificare se i sistemi di aggiornamento del software macOS sono disponibili. Se c’è un cerchio verde, è tutto a posto, ma se non c’è, significa che al momento non è disponibile.

Aspetta un po’ di tempo

Forse non ti piacerà sentirvelo dire, ma aspettare potrebbe essere la soluzione migliore, soprattutto se tutte le altre misure adottate finora non hanno dato risultati positivi. Si consiglia di lasciare il Mac accesso durante la notte per vedere se l’aggiornamento di macOS è completo al mattino.

Il tempo rimanente sulla barra di avanzamento dell’aggiornamento è talvolta impreciso e si aggiusterà dopo che il computer si sarà ricalibrato. Nel frattempo, altri problemi, come la lentezza di Internet, potrebbero essere dovuti semplicemente alle condizioni atmosferiche o a problemi temporanei dell’ISP che si risolveranno con il tempo.
Quando riuscite a far funzionare di nuovo l’aggiornamento di macOS, ricordatevi di essere pazienti. Gli aggiornamenti possono richiedere un po’ di tempo, anche con Internet veloce. Devono essere installati e avviati prima di poterli utilizzare, quindi non abbiate troppa fretta, altrimenti potreste rallentare ulteriormente il processo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto