Tag Archive for Sicurezza

Guida completa alle impostazioni di sicurezza per Mac OS X

Questa guida prenderà in esame e analizzerà tutte le varie opzioni e possibilità offerte dal pannello di controllo dedicato alla sicurezza su Mac OS X.
Conoscere e saper impostare i livelli di sicurezza e privacy è fondamentale come strategia di prevenzioni e controllo malware, phising e furti d’identità.

Antivirus Mac comparativa

Le opzioni possono differire leggermente a seconda della versione di OS X utilizzata, qui saranno descritte tutte.

Il pannello delle preferenze sulla sicurezza consente di controllare il livello di sicurezza degli account utente sul vostro Mac. Inoltre nel pannello è possibile configurare il firewall del Mac, così come la crittografia dei dati.
Per iniziare fare clic sull’icona Preferenze di Sistema nel Dock oppure selezionare Preferenze di Sistema dal menu Apple. Poi fare clic sull’icona di sicurezza nella sezione Personale della finestra Preferenze di Sistema.
Il pannello delle preferenze di sicurezza è diviso in tre sezioni.SicurezzaMac scheda Generali1) Generale
Prima di poter iniziare a fare modifiche, è necessario autenticare l’identità con il vostro Mac. Facciamo clic sull’icona del lucchetto nell’angolo in basso a sinistra del pannello delle preferenze Sicurezza.

Vi verrà chiesto di immettere il nome utente e la password di amministratore, quindi fare clic su OK.
L’icona di blocco cambierà in uno stato sbloccato.
Ora siamo pronti per apportare le modifiche desiderate, vediamole una per una:
Richiedi password: Se si inserisce un segno di spunta qui, allora sarà chiesto di fornire la password per ripristinare il sistema dopo che è stato attivato il salvaschermo.
Se si seleziona questa opzione, è possibile utilizzare il menu a discesa per selezionare un intervallo di tempo prima che venga richiesta la password. Suggerisco di selezionare un intervallo abbastanza lungo per non essere costretti ad inserire troppo spesso la password.
Dipende anche quale intervallo di tempo è stato deciso per il salvaschermo, se si sceglie immediatamente potrebbe essere necessario inserire troppo spesso la password.
Utile quando? è una buona misura di sicurezza di base che può tenere lontani gli occhi indiscreti se si lavora in un ambiente dove girano molte persone.
Disattivare il login automatico: questa opzione richiede agli utenti di autenticare la propria identità con la loro password ogni volta che accedono.
Utile quando? Indispensabile sopratuttto per i notebook e nei luoghi di lavoro.
Richiedere una password per sbloccare ogni pannello di Preferenze di Sistema: con questa opzione selezionata, gli utenti devono fornire il loro ID utente e la password ogni volta che tentano di fare un cambiamento a qualsiasi preferenza di sistema. Normalmente, la prima autenticazione sblocca comunque tutte le preferenze di sistema.
Utile quando? impostazione di elevata sicurezza, impedisce ai neofiti di causare problemi al sistema con impostazioni sbagliate.
Esci dopo x minuti di inattività: questa opzione consente di selezionare un periodo di tempo di inattività dopo il quale l’account attualmente connesso verrà forzato a fare il logout.
Utile quando? anche qui quasi obbligatoria sul posto di lavoro, per evitare occhi indiscreti sul proprio lavoro o dati personali.
Usa la memoria virtuale sicura: Selezionando questa opzione si forzeranno tutti i dati attualmente in memoria RAM ad essere scritti sul disco rigido per essere crptati. Questo vale sia per l’utilizzo della memoria virtuale che per la modalità di sospensione, quando il contenuto della RAM viene scritto sull’hard disk.
Utile Quando? Impostazione di elevata sicurezza, usare soloin caso di effettiva necessità perchè può rallentare il sistema operativo.
Aggiorna automaticamente l’elenco dei download sicuri
spuntiamo la casella.

Disattivare i servizi di localizzazione: Selezionando questa opzione si impedisce al Mac di fornire dati di posizione a qualsiasi applicazione che richieda le informazioni.
Fare clic sul pulsante Ripristina avvisi per rimuovere i dati di localizzazione già attualmente in uso da parte delle applicazioni.
Utile quando? Sempre più applicazioni tentano di risalire alla nostra posizione, insidiando quindi la nostra privacy, mettiamoci un freno!

Disabilita controllo remoto ricevitore a infrarossi: Se il Mac è dotato di un ricevitore IR, questa opzione permette di spegnere il ricevitore, impedendo a qualsiasi dispositivo IR di inviare comandi al vostro Mac.
Utile quando? se avete l’infrarosso e non lo usate disattivatelo! la sicurezza soprattutto per i portatili aumenterà.

Fine prima parte, vai alla seconda parte della guida alle impostazioni di sicurezza.
 

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Antivirus Mac comparativa

Download MacKeeperDownload MacKeeper

Vuoi un Macbook più sicuro? ecco i consigli

E’ potente, lucido, e tutti ne vogliono uno, anche ladri e hacker! Il MacBook contiene il tuo mondo: file di lavoro, musica, foto, video, e un sacco di altre cose a cui tieni, ma è al sicuro e protetto? Diamo un’occhiata ad alcuni suggerimenti per la sicurezza da utilizzare per rendere il vostro MacBook più sicuro e impenetrabile!

Antivirus Mac comparativa

Attiva le caratteristiche di sicurezza del MacBook

Il sistema operativo OS X, ha alcune caratteristiche di sicurezza che sono disponibili per l’utente. Il problema principale è che di solito non sono attivate per impostazione predefinita. Gli utenti devono quindi attivare queste funzioni di sicurezza per conto proprio. Qui ci sono le impostazioni di base che è necessario configurare per rendere il vostro MacBook più sicuro:

Se vuoi davvere rendere più sicuro il tuo Mac
scegli il miglior antivirus!!!

Disabilitare il login automatico e impostare una password del sistema
Mentre è comodo non dover inserire la password ogni volta che si avvia il computer, o quando il salvaschermo entra in gioco, può essere pericoloso come lasciare la porta di casa aperta. Con un clic su una casella di controllo e la creazione di una password è possibile attivare questa funzione e mettere un altro blocco. Ma se il MacBook è appena stato rubato e si mette una password per l’account i dati sono al sicuro giusto? non proprio…
La maggior parte dei ladri di dati saprà titare fuori il disco rigido del MacBook e collegarlo a un altro computer utilizzando una porta IDE/SATA o USB. Il loro computer leggerà il disco del MacBook come qualsiasi altro DVD o un’unità USB collegato a esso. Quindi non avranno bisogno di un account o di una password per accedere ai vostri dati, perché hanno bypassato il sistema di protezione dei file. Essi hanno ora accesso diretto ai file, indipendentemente da chi è loggato.

Il modo più semplice per evitare questo è di attivare la crittografia dei file utilizzando lo strumento di FileVault di OSX. FileVault codifica e decodifica i file associati con il tuo profilo  usando una password impostata. Sembra complicato, ma tutto avviene in background mentre si lavora. Nel frattempo, i vostri dati vengono protetti e resi illeggibili e inutili per i ladri.
Per una crittografia del disco con funzionalità avanzate, esiste il programma TrueCrypt open source gratuito.

Attivare il Firewall

Antivirus Mac comparativa

Il Firewall di Os X saprà contrastare i tentativi degli hacker di entrare nel vostro MacBook da Internet ed è facile da installare. Una volta abilitato, il firewall blocca le connessioni di rete sospette in entrata e regola il traffico in uscita. I programmi devono chiedere il permesso (attraverso una finestra pop up) prima di tentare una connessione in uscita. È possibile concedere o negare l’accesso su base temporanea o permanente.
Tutte le caratteristiche di sicurezza a cui si può accedere si hanno facendo clic sull’icona di sicurezza nella finestra Preferenze di sistema del sistema operativo.

Installare le patch

Gli hacker cercano spesso di trovare un punto debole e sviluppare un exploit in diverse applicazioni, dopo lo sviluppatore dell’applicazione cerca di risolvere la vulnerabilità e rilascia una patch per risolvere il problema. Gli utenti installano la patch e tutto comincia di nuovo.

Mac OS X controlla automaticamente la disponibilità di aggiornamenti software di marca Apple su base regolare che spesso richiede di scaricare e installare. Molti pacchetti software di terze parti come ad esempio Microsoft Office hanno la loro app di aggiornamento che controllerà periodicamente per vedere se ci sono patch disponibili . Altre applicazioni hanno un “Check for Updates” spesso manuale. E ‘una buona idea eseguire o programmare un aggiornamento almeno una volta alla settimana per le applicazioni più utilizzate in modo di non esssere vulnerabile a exploit basati su software.
Agganciarlo
Se qualcuno vuole rubare il computer  il vostro obiettivo dovrebbe essere quello di rendere il più difficile possibile per un ladro rubare il vostro MacBook.
Il Kensington Lock è un dispositivo di sicurezza per collegare fisicamente il vostro computer portatile con un loop di cavi d’acciaio a un grande mobile o qualche altro oggetto che non può essere spostato facilmente. Tutti i MacBook hanno uno slot di sicurezza Kensignton, noto anche come un K- Slot. Sui MacBook più recenti, il K-Slot si trova a destra del jack delle cuffie sul lato sinistro del dispositivo. La cosa importante è che il blocco possa dissuadere il furto casuale di un aspirante ladro magari in biblioteca o in un altro locale pubblico.
Proteggere il Mac al massimo
Se prendete veramente sul serio la sicurezza e avete voglia di scavare fino in profondità le impostazioni per assicurarsi che la sicurezza del vostro Mac sia al massimo, potete navigare sul sito web di supporto Apple e scaricare le guide di configurazione OS X sulla sicurezza.

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper

Una serie di aggiornamenti critici per il tuo Mac

La Apple ha rilasciato la settimana scorsa una nuova versione del suo sistema operativo Mountain Lion la 10.8.4 . Questo aggiornamento include diverse correzioni di bug e migliora la sicurezza di Mac OS X. In dotazione con Mac OS X 10.8.4 sono Safari 6.0.5 e il Security Update 2013-002, in entrambi è stata migliorata la sicurezza. Il Security Update 2013-002 è spedito insieme all’aggiornamento software per Safari 6.0.5. L’aggiornamento di sicurezza 2013-002 è disponibile anche per OS X Snow Leopard.

Antivirus Mac comparativa

Incoraggiamo vivamente tutti gli utenti Mac a scaricare ed installare tutti gli aggiornamenti di sicurezza il più presto possibile perchè si tratta di un livello essenziale di sicurezza per mantenere la vostra vita digitale più sicura. È possibile aggiornare tramite lo strumento di Aggiornamento Software di Apple, scegliendo il menu Apple> Aggiornamento Software quando si è pronti per l’installazione.

Safari 6.05

Apple ha anche aggiornato il browser Safari alla versione 6.0.5 con vari fix per difetti multipli, migliorando la stabilità di alcuni siti web con funzioni di chat e giochi, e contiene correzioni di sicurezza per un certo numero di WebKit tra cui problemi di corruzione della memoria e problemi di cross-site scripting; è disponibile per OS X Lion v10.7.5 , OS X Lion Server v10.7.5 , e OS X Mountain Lion v10.8.3 e OS X Mountain Lion v10.8.4.

Firefox 21

La Mozilla Foundation ha rilasciato Firefox 21 per Mac OS X con le correzioni per otto vulnerabilità (3 critiche, 4 alte e 1 moderata). Mozilla Firefox 21 risolve tre vulnerabilità critiche, che la società identifica come difetti che possono essere utilizzati per eseguire codice attaccante e installare software sui computer colpiti, che non richiede interazione da parte dell’utente oltre la normale navigazione web.
Alcuni dei problemi risolti nel software di aggiornamento di Firefox sono potenzialmente sfruttabili, consentendo l’esecuzione di codice remoto da parte di hacker professionisti. Pertanto, si consiglia vivamente a tutti gli utenti di Firefox di applicare questi aggiornamenti il più presto possibile.

Antivirus Mac comparativa

Flash player

La Adobe ha rilasciato le nuove versioni di Adobe Flash Player, Reader e Acrobat per le piattaforme Macintosh, Linux e Windows. Questi aggiornamenti software risolvono un combinato di ben 40 bug , con 13 difetti risolti in Adobe Flash e 27 risolti in Adobe Reader e Acrobat. L’aggiornamento di Adobe Flash risolve il problema della vulnerabilità di memoria che potrebbe provocare l’esecuzione di codice malware. Le versioni appena rilasciate di Flash Player sono la 11.7.700.202 per Macintosh  e Adobe Flash Player 11.2.202.285 per Linux.

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper

Quale antivirus scegliere per Mac OS X

Recensioni dei migliori Antivirus per Mac
scopri come evitare virus, pubblicità e rischi di Mac bloccato

Fino a pochi anni fa accostare parole come virus, malware e trojan ai sistemi Mac poteva sembrare quasi impossibile, viste le caratteristiche dei computer Apple. Ma nel 2008 la casa della mela lancia il primo allarme, e sui sistemi OS invita gli utenti ad installare un antivirus, segnale molto esplicito che anche i Mac possono essere vulnerabili come i PC Windows.
La sicurezza è quindi diventata un problema reale.

Antivirus Mac comparativa

(Se pensi di poter aver preso un virus leggi questa guida)

L’antivirus per il Mac serve?
L’aumento dei rischi è paradossalmente dovuto proprio alla maggiore diffusione della piattaforma Mac, e se fino a qualche anno fa gli hacker produttori di virus e malware ignoravano i computer Apple, questo non significa certo che siano immuni da virus, al contrario questa falsa sicurezza si era costruita piuttosto sull’assenza di interesse degli hacker, visto che era molto più proficuo infettare PC Windows che costituivano il 95% del mercato.

Essendo basato su piattaforma Unix, costruire virus per Mac è semplicemente più difficile ma tutt’altro che impossibile, come il proliferare di malware recenti ha dimostrato.
Spesso i virus sfruttano debolezze intrinseche di altri programmi come Java o i browser: nell’aprile del 2012 il famoso virus Flashback ha infettato oltre 600mila Mac passando attraverso Safari, il browser per navigare in Internet.

Tra i canali di infezione si segnalano i file scambiati con i sistemi di file sharing come Torrent o Emule, e tramite i plugin per la riproduzione di video o applicazioni e giochi in Java.
La falsa sicurezza che gli OS X siano immuni facilita il lavoro degli hacker che lo percepiscono come una preda facile, almeno fino a quando gli utenti Mac non installeranno adeguati antivirus.

cosa-deve-avere-un-buon-antivirus-per-macPerchè installare un programma antivirus?

Antivirus Mac comparativa

  1. Perchè i virus possono criptare il vostro hard disk bloccando l’accesso ai dati
  2. Per evitare che le nostre password siano rubate
  3. Per non lasciare che i nostri dati personali consentano furti d’identità
  4. Perchè i programmi che usiamo sul Mac possono avere delle falle di protezione

Antivirus gratis sul Mac? Sì… forse… oppure no?

Capita la necessità di installare un antivirus, vediamo quali soluzioni esistono sul mercato, se cerchi un Antivirus per Mac gratis leggi prima qui i nostri consigli.
Se utilizzi il Mac per scopi professionali, hai dati importanti che non puoi permetterti di perdere allora il consiglio è di installare un antivirus a pagamento come:

MacKepeer della Kromtech è stato uno dei primi ad essere progettato per OS X e oltre ad essere un valido antivirus, combina altri tipi di protezione ancora più fondamentali: il furto d’identità, il phishing, e il malware preso tramite files scaricati da Internet.
Oltre alla sicurezza e alla protezione dei dati, il programma si può considerare una suite completa per pulire e rendere più veloce il Mac ottimizzandolo e rimuovendo tutti i file inutili che a lungo andare intasano il sistema rendendolo sempre più lento.

Scaricalo e provalo:                                     o acquistalo direttamente:

Download MacKeeper     Download MacKeeper