Tag Archive for NTFS

NTFS Mac, ecco come come scrivere sui dischi Windows

MacOS di Apple è in grado di leggere da unità NTFS formattate per Windows, ma non può scriverci sopra.
Ecco tutte le soluzioni per ottenere l’accesso completo in lettura e scrittura alle unità NTFS.

Antivirus Mac comparativa

Conoscerle è utile se si desidera scrivere su una partizione Boot Camp sul proprio Mac, poiché le partizioni di sistema di Windows devono utilizzare il file system NTFS. Tuttavia, per le unità esterne, dovresti probabilmente usare la formattazione exFAT. OS X può leggere e scrivere in modo nativo su unità exFAT, proprio come Windows.

Le tre modalità per usare NTFS

  1. Software a pagamento: esistono driver NTFS di terze parti per Mac che è possibile installare e funzioneranno piuttosto bene,sono facili da installare e dovrebbero offrire prestazioni migliori rispetto alle soluzioni gratuite.
  2. Driver gratuiti di terze parti: è disponibile un driver NTFS gratuito e open source che è possibile installare su un Mac per abilitare il supporto per la scrittura. Sfortunatamente, questo richiede un po’ di lavoro extra da parte vostra, specialmente sui Mac con la nuova funzionalità di System Integrity Protection, aggiunta in 10.11 El Capitan. È più lento delle soluzioni a pagamento e il montaggio automatico delle partizioni NTFS in modalità lettura-scrittura è un rischio per la sicurezza.
  3. Supporto sperimentale NTFS di Apple: Il sistema operativo macOS include il supporto sperimentale per la scrittura su unità NTFS. Tuttavia, è disattivato per impostazione predefinita e richiede alcuni comandi nel terminale per abilitarlo. Non è garantito il corretto funzionamento e potrebbe potenzialmente causare problemi con il file system NTFS. Non raccomandiamo di usarlo, se è disabilitato per impostazione predefinita c’è un valido un motivo!

Se pensate di utilizzare spesso la funzionalità NTFS congliamo vivamente di pagare per un software NTFS di terze parti (come il Paragon) se è necessario farlo poiché le altre soluzioni non funzionano altrettanto bene e sono più difficili da configurare.

1) Paragon il miglior software NTFS

Paragon NTFS per Mac costa 19,95 euro e offre una prova gratuita di dieci giorni. Si installerà in modo pulito e semplice su versioni recenti di macOS, inclusi macOS 10.12 Sierra e Mac OS X 10.11 El Capitan. Funziona davvero ed è quindi l’opzione migliore se sei disposto a pagare una piccola somma per avere questa utile funzione.

Inoltre, non dovrai più armeggiare con i comandi del terminale per montare manualmente le partizioni o gestire potenziali corruzioni del file system come faresti con i software gratuiti di cui parliamo nel punto 2. Se hai bisogno di questa funzionalità, vale la pena pagare per un software che lo fa correttamente senza generare problemi che fanno perdere tempo prezioso.

Antivirus Mac comparativa

Se possiedi un’unità Seagate, tieni presente che Seagate offre il download gratuito di Paragon NTFS per Mac, quindi non dovrai acquistare nulla.

È inoltre possibile acquistare Tuxera NTFS per Mac, che costa 31 euro e offre una prova gratuita di quattordici giorni. Ma Paragon NTFS fa la stessa cosa ed è più economico.

2) La miglior soluzione gratuita: Fuse

Questo metodo è gratuito, ma richiede un bel po ‘di lavoro ed è meno sicuro. Per far sì che il tuo Mac monti automaticamente le partizioni NTFS in modalità lettura-scrittura, dovrai disabilitare temporaneamente la protezione dell’integrità del sistema e sostituire uno degli strumenti integrati di Apple con un file binario più vulnerabile agli attacchi.
Quindi questo metodo è un rischio per la sicurezza.

Tuttavia, è possibile utilizzare FUSE per montare manualmente le partizioni NTFS in modalità lettura-scrittura se non ti dispiace usare il terminale. Questo è più sicuro, ma generà più lavoro.

Per prima cosa, scarica FUSE per macOS e installalo utilizzando le opzioni predefinite durante la procedura.

Avrai anche bisogno degli strumenti di sviluppo della riga di comando di Apple installati per continuare. Se non li hai ancora installati, puoi aprire una finestra di Terminale da Finder> Applicazioni> Utility ed eseguire il seguente comando per farlo:

xcode-select –install

Fai clic su “Installa” quando ti viene richiesto di installare gli strumenti.

Inoltre, dovrai scaricare e installare homebrew se non lo hai già installato sul tuo Mac. Homebrew è un “gestore di pacchetti” per Mac OS X. Copia-incolla il seguente comando in una finestra di Terminale e premi Invio per installarlo:

/usr/bin/ruby -e “$(curl -fsSL https://raw.githubusercontent.com/Homebrew/install/master/install

Premi Invio e inserisci la password quando richiesto, lo script scaricherà e installerà automaticamente Homebrew.

Dopo aver installato gli strumenti per sviluppatori e Homebrew, esegui il seguente comando in una finestra di Terminale per installare ntfs-3g: brew install ntfs-3g

Ora puoi montare manualmente partizioni NTFS in modalità lettura e scrittura. Da una finestra di terminale, eseguire il seguente comando per creare un punto di montaggio su / Volumes / NTFS. Devi solo farlo una volta.

sudo mkdir /Volumes/NTFS

Quando si connette un’unità NTFS al computer, eseguire il seguente comando per elencare qualsiasi partizione presente nel disco: diskutil list

È quindi possibile identificare il nome del dispositivo della partizione NTFS, basta cercare la partizione con il file system Windows_NTFS. Nello screenshot qui sotto, è / dev / disk3s1.

La partizione NTFS è stata montata automaticamente dal tuo Mac, quindi dovrai prima smontarla.
Eseguire il seguente comando, sostituendo / dev / disk2s1 con il nome del dispositivo della partizione NTFS:
sudo umount /dev/disk2s1

Per montare l’unità, eseguire il seguente comando, sostituendo /dev/disk2s1 con il nome del dispositivo della partizione NTFS:
sudo /usr/local/bin/ntfs-3g /dev/disk2s1 /Volumes/NTFS -olocal -oallow_other

Vedrai il file system montato su / Volumes / NTFS. Apparirà anche sul desktop come una normale unità montata.
Puoi espellerlo normalmente quando vuoi scollegarlo.

Se sei soddisfatto di montare manualmente le partizioni con le istruzioni di cui sopra, non devi continuare.

Se invece desideri che il tuo Mac monti automaticamente le unità NTFS che connetti in modalità lettura-scrittura, dovrai disabilitare la protezione dell’integrità del sistema.

Attenzione: le istruzioni ufficiali del software avvertono che si tratta di un rischio per la sicurezza. Sostituirai gli strumenti di mount NTFS nel tuo Mac con gli strumenti ntfs-3g, che verranno eseguiti come utente root. A causa del modo in cui Homebrew installa il software, i malware in esecuzione sul tuo Mac potrebbero sovrascrivere questi strumenti.
Ecco come fare:

Riavvia il Mac e tieni premuto Command + R durante l’avvio. Verrà avviato in un ambiente di ripristino speciale.
Avvia un terminale dal menu Utilità in modalità di ripristino ed esegui il seguente comando: csrutil disable

Una volta che hai riavviato normalmente il tuo Mac, apri di nuovo una finestra Terminale ed esegui i seguenti comandi per creare la funzione ntfs-3g:
sudo mv /sbin/mount_ntfs /sbin/mount_ntfs.original
sudo ln -s /usr/local/sbin/mount_ntfs /sbin/mount_ntfs

Infine, riattiva la protezione dell’integrità del sistema, riavvia il Mac e tieni premuto Command + R durante l’avvio per accedere alla modalità di ripristino. Avvia un terminale in modalità di ripristino ed esegui il seguente comando:
csrutil enable

Una volta che hai, riavvia il tuo Mac. Il supporto per la scrittura NTFS dovrebbe ora funzionare . Per annullare le modifiche e disinstallare tutto, è necessario prima disabilitare la protezione dell’integrità del sistema. Dopo averlo fatto, esegui i seguenti comandi:
sudo rm /sbin/mount_ntfs
sudo mv /sbin/mount_ntfs.original /sbin/mount_ntfs
brew uninstall ntfs-3g

È quindi naturalmente possibile disinstallare FUSE dal pannello nella finestra Preferenze di sistema e riattivare la protezione di integrità del sistema, facendo tornare tutto come prima.

3) Supporto per la scrittura sperimentale NTFS di Apple

Non consigliamo il metodo seguente perché è il meno testato, e potrebbe non funzionare correttamente, quindi non incolpare noi o Apple se si verificano problemi. È ancora instabile a partire da macOS 10.12 Sierra e potrebbe non essere mai completamente stabile.
Innanzitutto, assicurati che l’unità abbia una comoda etichetta di una sola parola. In caso contrario, cambia la sua etichetta. Questo renderà questo il processo più facile.

Innanzitutto devi avviare un terminale, da Finder> Applicazioni> Utility> Terminale o premere Comando + Spazio, digitare Terminale e premere Invio.
Ora digita il seguente comando nel terminale per aprire il file / etc / fstab per la modifica nell’editor di testo:
sudo nano /etc/fstab

Aggiungi la seguente riga a sostituendo “NAME” con l’etichetta della tua unità NTFS:
LABEL=NAME none ntfs rw,auto,nobrowse

Premi Ctrl + O per salvare il file dopo aver finito, quindi premi Ctrl + X per chiudere il terminale. Se hai più unità NTFS a cui vuoi scrivere, aggiungi una linea diversa per ciascuna.

Collega l’unità al computer: scollegala e ricollegala se è già collegata, e la vedrai nella directory “/ Volumi”.
In una finestra del Finder, puoi fare clic su Vai> Vai alla cartella e digitare “/ Volumi” nella casella per accedervi.
Non si aprirà automaticamente e apparirà sul desktop come fanno normalmente le unità.

Per annullare questa modifica in un secondo momento, basta ripetere la procedura sopra descritta per aprire il file / etc / fstab in nano. Elimina la riga che hai aggiunto al file e salva le modifiche.

La maggior parte degli utenti Mac preferirà la formattazione di unità esterne con exFAT, assicurando che funzionino bene su Windows e Mac OS X senza alcun lavoro aggiuntivo.
Se è necessario scrivere su un’unità NTFS, uno dei software a pagamento di terze parti come il Paragon NTFS, sarà l’opzione più semplice con le migliori prestazioni e il minimo rischio di danneggiamento dei file.

 

 

 

 

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper