Tag Archive for Malwarebytes

Malwarebytes per Mac recensione

Finalmente dopo il successo della versione per PC, arriva anche per Mac l’utilissimo software Malwarebytes Anti-Malware, che ha già salvato il computer di molti utenti. La comunità degli utenti Mac ha richiesto specificamente la versione Mac, questo perchè negli ultimi anni, c’è stata una proliferazione di nuovo adware come Genieo, Conduit, e VSearch che iniettano annunci e collegamenti ipertestuali pop-up nelle pagine web, modificano la homepage dell’utente e dei motori di ricerca, e inseriscono barre degli strumenti indesiderate nel browser.

Antivirus Mac comparativa

A questo indirizzo potrete trovare e scaricare il programma che permette di intervenire con una scansione completa del sistema  quando si pensa di avere dei problemi con Adware, virus e Malware di vario tipo.

Malwarebytes MacCome funziona Malwarebytes per Mac

Come la versione PC, Malwarebytes non offre protezione in tempo reale. È uno strumento efficace di scansione e rimozione dei problemi, progettato per rilevare varie forme di malware specifico per il Mac e poi pulire il sistema e renderlo sicuro.
Il file si installazione è piccolo, e occuperà poco spazio sul disco fisso, ma all’occorrenza sarà in grado di esaminare il Mac OS X eliminando rapidamente tutto ciò che si è installato malignamente sul tuo sistema spesso senza che te ne rendi conto!

Questo programma viene utilizzato quando si pensa di aver preso un malware o altri problemi (qui la nostra guida per capirlo) ed è sufficiente far partire la scansione per vedere eventuali minacce e poi cancellarle.
Non è però un antivirus vero e proprio perchè non risiede sempre in memoria, questo può essere un vantaggio perchè non rallenta il Mac, ma anche uno svantaggio perchè non c’è una protezione attiva, garantita dai classici programmi antivirus (qui trovi la comparativa dei migliori).

Come leggere i risultati della scansione

Alcune preferenze per la scansione non vengono selezionate per impostazione predefinita, ma nella maggior parte dei casi, Malwarebytes for Mac può semplicemente rimuovere tutti i file sospetti o infetti (questo potrebbe richiedere un riavvio, ma non sempre), mettendoli in uno stato di quarantena.
Attenzione se vedete tra i risultati un punto esclamativo: ciò indica che il malware può essere più complicato da rimuovere e ci dovrebbe essere un collegamento per aiutare l’utente a liberarsi di questa particolare infezione.

Antivirus Mac comparativa

Anche se non hai sentore di aver preso del maware(o se come alcuni vecchi utenti pensi che i Mac siano ancora immuni) potresti essere sorpreso da quello che trovi.

Caratteristiche e versioni

  •  La Protezione in tempo reale è solo versione Premium, e rileva e mette in quarantena le minacce prima che possano installarsi pericolosamente sul sistema.
  • Interfaccia, l’applicazione ha ora un aspetto più professionale ed è più user friendly.
  • Icona della barra dei menu. Un’icona opzionale della barra dei menu offre un facile accesso alle informazioni e alla funzionalità senza aprire l’applicazione
  • Quarantena. Include un sistema di quarantena di base, piuttosto che semplicemente rimuovere i file rimossi nel cestino
  • Modalità di prova. La protezione in tempo reale è una funzionalità “premium”, ma è possibile eseguire una prova prima di decidere se acquistarla.
  • Adwaremedic, valido progetto per la sicurezza su Mac, è stato inglobato da MalwareBytes.

Conclusioni voto 4,5/5

Acquista sul sito del produttore

Pro

  • La reputazione del software è nota da molti anni
  • La scansione è rapida ed efficace, ed è in grado di individuare 160 Adware
  • Adatto anche agli utenti meno esperti
  • Utile quando il Mac gira sempre più lentamente, appaiono fastidiosi pop up pubblicitari, il browser è indirizzato su pagine web non richieste, o si verificano strani spegnimenti e riavvii.

Contro

  • Nessuna protezione contro siti web dannosi o fraudolenti.
  • Nessun rilevamento di malware di Windows.
  • La versione free non ha la protezione attiva all’avvio.

Richiede Mac OSX 10.7 o superiore e 2 GB di Ram.

Se invece vuoi provare un antivirus per Mac vero e proprio, che controlli il Mac dall’avvio, guarda la nostra compativa dei migliori attualmente disponibili!

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper

I Migliori Antivirus per Windows

Se stai cercando come proteggere al meglio il tuo computer Windows qui trovi una completa analisi della situazione sicurezza per capire quali prodotti usare, e una comparativa sui migliori antivirus sia gratis che a pagamento.

Antivirus Mac comparativa

Contenuti

  1. Quale antivirus dovresti scegliere?
  2. Windows Defender, da solo non basta
  3. Gli antivirus free, pro e contro
  4. I software a pagamento
  5. Tabella comparativa degli antivirus
  6. Oltre gli antivirus, a caccia di tutto il malware

1) Quale antivirus ti serve?

Dal sommario sopra, hai visto che ci sono diverse opzioni per proteggere il tuo PC con Windows, dai tanti articoli di cronaca di attacchi informativi avrai capito che non è assolutamente consigliato non installare nulla e rimanere esposti a pericolosi attacchi.

a. Se vuoi la protezione meno intrusiva: Windows Defender non ti ingannerà mai nell’installazione di programmi indesiderati e non ti farà mai pubblicità invasiva. Se ti importa più di intrusione rispetto a una protezione perfetta, Windows Defender è un’opzione decente.

b. Se vuoi la migliore protezione gratuita: tra i migliori antivirus ci sono Avast, AVG e Avira che offrono attualmente il miglior equilibrio tra protezione e non intrusione. Hanno buoni punteggi di protezione a patto di accettare eventuali barre pubblicitarie o nel caso di Avast continui annunci popup, che appaiono più volte durante l’utilizzo giornaliero.

c. Se usi il computer per lavoro, per accedere a banche o importanti servizi online, fai acquisti o hai dati a cui tieni molto da proteggere, la scelta non può che essere un antivirus a pagamento, di solito con un canone annuale (o mensile) che fornirà il grado di protezione massimo disponibile.
Ti elencheremo alcuni dei nostri preferiti e potrai scegliere quello che funziona meglio per la tua situazione.
Kaspersky e BitDefender
sono costantemente classificati in cima a vari test antivirus, con buone interfacce, quindi se vuoi la migliore protezione possibile per il tuo PC, non cercare oltre.

d. Con l’incremento delle minacce online, tra cui furti d’identità, riscatti e spyware vari, l’antivirus è necessario ma la protezione si può aumentare, nell’ultima sezione vedremo come, con altri software dedicati come Malwarebytes.

Antivirus Mac comparativa

2) L’antivirus integrato di Windows è sufficiente?

Da Windows 7 in avanti il sistema operativo di casa Microsoft include un antivirus integrato chiamato Windows Defender (che era disponibile separatamente come Microsoft Security Essentials), ma è sufficiente per proteggere il tuo PC?

Windows Defender è l’antivirus incorporato in Windows 10 e automaticamente esegue la scansione dei programmi aperti, scarica nuove definizioni da Windows Update e fornisce un’interfaccia utilizzabile per eseguire scansioni approfondite. Ma quanto è valido???
L’antivirus di Microsoft da analisi di siti specialistici è un po ‘dietro agli altri quando si tratta di test comparativi di software antivirus., certo è integrato, non ti farà paura con i pop-up e le richieste di denaro, ed è più leggero di alcune soluzioni antivirus. Nel complesso, Windows Defender non fornisce una cattiva protezione, supponendo di tenere aggiornato Windows, di utilizzare un browser aggiornato e di evitare plug-in potenzialmente pericolosi come Java.
Windows Defender riceve abbastanza bassi punteggi nelle classifiche antivirus: solo 3,5 su 6 da AV-TEST, mentre i test di protezione da minacce reali di AV-Comparatives hanno rilevato che ha rilevato il 94,5% delle minacce, può sembra un dato elevato ma è solo decente, ed è inferiore a quasi tutti gli altri programmi antivirus testati.

Windows 10 include anche diverse altre protezioni introdotte in Windows 8, come il filtro SmartScreen che dovrebbe impedire il download e l’esecuzione di malware, qualunque antivirus si utilizzi. Chrome e Firefox includono anche il browser di sicurezza di Google, che blocca molti download di malware.

Concludendo: Windows Defender non è  male di per sé, semplicemente non è valido come altri programmi antivirus, ha il vantaggio di non essere invadente, considerando che molti altri programmi antivirus vengono forniti in dotazione con i crapware, e installano estensioni del browser problematiche e contengono occasionali annunci popup.

3) Gli antivirus gratuiti: pro e contro

Se Windows defender non basta a sentirci sicuri, può bastare un antivirus gratuito? Molti produttori di software per la sicurezza hanno versioni gratuite o di prova (trial) dei loro prodotti, quasi sempre con decisamente meno funzioni delle controparti a pagamento. Oltre a queste limitazioni, negli ultimi anni sono aumentati i casi di software gratuiti che tentano di installare altri programmi, estensioni dei browser, o barre pubblicitarie non richieste nello stesso pacchetto di installazione. In altri casi, ad esempio Avast free, si aprono spesso pop up che invitano a comprare la versione completa, oppure che avvertono cche il computer è a rischio, apparendo diverse volte al giorno un modo fastidioso. In altri casi, software poco trasparenti raccolgono i dati di navigazione e personali degli utenti per venderli e guadagnarci.

  • Pro
  • sono gratuiti
  • hanno un discreto livello di protezione
  • sono sempre attivi in memoria
  • Contro
  • hanno meno funzioni di quelli a pagamento
  • sono aggiornati meno frequentemente
  • hanno spesso pop up pubblicitari
  • possono installare estensioni e programmi non richiesti

4) Gli antivirus a pagamento

I prodotti sono tanti, noi abbiamo scelto BitDefender e Kaspersky che sono riusciti a proteggere contro il 100 per cento delle minacce giornaliere di AV-TEST e il 99,9% del test nel mondo reale di AV-TEST e AV-Comparatives.
Non cercheranno di raccogliere i tuoi dati di navigazione e fare soldi vendendoli.
Proteggono mail esaminando gli allegati, i broswser mentre navighi, possono scansione sinolgi file o interi hard disk o chiavette USB e si aggiornano anche più volte al giorno.

BitDefender
Un ottimo prodotto che garantisce una protezione professionale, e un elevatissimo punteggio nei test sui campioni di virus reali.
Pulò essere acquistato nella versione Antivirus plus con protezione per computer per un anno a soli 29,99 euro, oppure nella conveniente versione Total security, che consigliamo se si hanno più dispositivi, che proteggerà fino a 5 computer a soli 69,99 euro.
Se vuoi altre informazioni su BitDefender collegati al loro sito italiano.

Kaspersky
L’azienda russa è tra le più attive nello studio e ricerca dei nuovi virus e vanta una pluriennale esperienza che si traduce in ottime performance sui vari test di Av Test e Av comparatives.
Anche in questo caso Kaspersky ha diverse offerte, tra cui il classico antivirus

Ricorda però che qualunque antivirus si sceglie, non fornirà una protezione completa. Se si scaricano e si esegueno programmi dannosi, potresti comunque finire nei guai. Le buone norme sulla sicurezza sono altrettanto importanti, se non più importanti, che avere un antivirus in memoria, quindi non utilizzarli come scusa per essere irresponsabile aprendo mail farlocche, usando Torrent piratati e software contraffatto.

5) Tabella comparativa degli antivirus per il 2017

I migliori Antivirus
per Windows
Scelta
del sito
Bitdefender
Kaspersky Internet security
Gratuito
Avast
Sophos
Antivirus
software
bitdefenderMacbox kaspersky-mac-securitybox avast-mac-antivirus sophos-antivirus-mac
Voto 5/5 4,5/5 4/5 3/5 3/5
Prezzo Antivirus plus 29,99  39,95 euro
free trial
Gratuito
Home edition gratuita
Voti dal sito
Toptenreviews
10 7,75 8,85 ———— ———–
Caratteristiche suite completa con molte utility aggiuntive Protezione in real time, laboratorio analisi virus Protezione da siti Web dannosi e phishing Protezione in tempo reale Lunga esperienza nella lotta contro i virus
Sito del produttore Leggi la recensione Leggi la recensione Leggi la recensione Leggi la recensione Leggi la recensione

 

6) Oltre gli antivirus, caccia a tutti i malware

L’antivirus non è più una protezione adeguata da sola, ti consigliamo di utilizzare un buon programma antivirus e di un buon programma anti-malware. Insieme, ti proteggono dalla maggior parte delle più grandi minacce su Internet oggi: virus, spyware, ransomware e persino programmi potenzialmente indesiderati (PUP), le fastidiose pubblicità (adware) e molte altre minacce.

L’antivirus è importante, ma in questi giorni è quasi più importante che utilizzi un buon programma per proteggere il tuo browser web e i plug-in, che sono i più attacati dagli hacker.
Malwarebytes è il programma che consigliamo, perchè a differenza dei programmi antivirus tradizionali, Malwarebytes è capace di trovare “programmi potenzialmente indesiderati” (PUPs) e altri junkware. A partire dalla versione 3.0, contiene anche una funzionalità anti-exploit, che mira a bloccare gli exploit comuni nei componenti più esposti come in Flash e Java.
Inoltre contiene funzioni anti-ransomware, per bloccare gli attacchi di estorsione come CryptoLocker. L’ultima versione di Malwarebytes combina questi tre strumenti in un pacchetto di facile utilizzo per circa 40 euro l’anno.

Malwarebytes sostiene di essere in grado di sostituire il tuo antivirus tradizionale, ma utilizza strategie completamente diverse per proteggerti. Poiché non interferisce con i programmi antivirus tradizionali, ti consigliamo di eseguire entrambi i programmi per la migliore protezione.

 

 

Scoperto un malware che spia le aziende del settore biomedicale

Un nuovo malware per Mac che sta spiando i centri di ricerca biomedica potrebbe essere circolato inosservato per anni, secondo una nuova ricerca della Malwarebytes.
Il codice maligno è stato scoperto dopo che un amministratore IT ha analizzato il traffico di rete insolito proveniente da un Mac infetto. Il malware, che Apple ha chiamato Fruitfly, è progettato per catturare schermate del desktop, accedere alla webcam del Mac, e simulare clic del mouse e pressioni di tasti, che consente il controllo remoto da un hacker.
La società di sicurezza ha detto che chi lo ha progettato ha  utilizzato vecchie funzioni di codifica, che risalgono a prima del lancio del sistema operativo Mac OS X, nel 2001, ha detto il ricercatore Thomas Reed della MalwareBytes.

Antivirus Mac comparativa

Sorprendentemente, questo “Moscerino della frutta” è anche costruito con comandi di shell di Linux, infatti il malware è girato bene su una macchina Linux, tranne per il codice Mac specifico.

Questo particolare malware per Mac è abbastanza facile da individuare, secondo Reed. È disponibile in due file, uno dei quali agisce come un agente di lancio. Tuttavia, Malwarebytes ha trovato prove che suggeriscono che Fruitfly ha infettato Mac in modo inosservato per almeno alcuni anni.
Per esempio, una modifica apportata al codice dannoso è stata fatta per affrontare OS X Yosemite, che è stato lanciato nell’ottobre 2014.

Reed ha detto che questo malware è rimasto inosservato, probabilmente perché è stato utilizzato in attacchi strettamente mirati, limitando la sua esposizione al settore biomedicale.

Si ipotizza che il malware sia stato progettato per lo spionaggio, dato che è stato trovato in istituti di ricerca biomedica. Una volta che il malware infetta un Mac, tenterà di recuperare le informazioni sulla rete locale di altri dispositivi ad esso collegati.

Fortunatamente, Apple ha già rilasciato un aggiornamento che protegge i Mac da questo tipo di attacchi.

Antivirus Mac comparativa

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper

I ricatti sul browser arrivano anche su Mac

Per anni gli utenti di Windows sono stati afflitti da ransomware che ricattano gli utenti chiedendo diverse centinaia di euro per sbloccare i loro computer. Spesso questo capita quando si è finiti su siti di download illegale o legati al mondo del porno, in questi casi si tenta un’estorsione ai danni degli incauti navigatori cercando di obbligarli a pagare facendo leva su una possibile denuncia penale.
Alcune volte il malware si identifica come “polizia postale” cercando di rendersi più credibile e minaccioso.

Antivirus Mac comparativa

Ma da qualche tempo gli hacker sanno che c’è un crescente mercato di consumatori di Apple che, per la maggior parte, si sentono abbastanza sicuri per la navigazione su Internet su un computer Mac senza bisogno di alcun prodotto di sicurezza.

Questi cyber criminali, hanno da poco creato un ransomware anche per Mac OS X, come riportato dal blog del noto sito Malwarebytes, non utilizzando qualche exploit complicato ma sfruttando il browser e la sua funzione ripristino da crash.
La pagina di ransomware viene fuori in particolare per la ricerca di parole chiave popolari e con URL simili a siti famosi e causano il blocco del browser web, mandando in panico l’utente, che anche riavviando Safari verrà sempre riportato alla pagina del ricatto. In alcuni casi può bastare resettare le preferenze del browser ma in molti altri ciò non è sufficiente per poter riprendere la navigazione.

Secondo Malwarebytes, negli Stati Uniti le avvertenze appaiono essere dall’FBI che intima di stare visualizzando siti vietati e per sbloccare il computer ed evitare altre conseguenze legali, si è “obbligati” a pagare una tassa  di 300 dollari.

Ecco un esempio di pagina ransomware che richiede sulla destra l’inserimento di un codice di sblocco ottenibile dietro pagamento.


Piuttosto che un sofisticato dirottamento del browser o l’installazione di un trojan, il ransomware è una semplice pagina web che utilizzando JavaScript per un iframe che richiede la conferma. Gli hacker sperano che gli utenti pagaranno il riscatto per poter usare di nuovo il browser. Infatti una caratteristica su Safari è che riapre le finestre precedentemente aperte, e ciò significa che gli utenti in genere non possono semplicemente chiudere e riaprire Safari per sfuggire al ransomware.

Antivirus Mac comparativa

Un metodo per sfuggire al ransomware si ha con il ripristino di Safari: è sufficiente tenere premuto il tasto Shift mentre si fa partire Safari, questo gli impedirà di riaprire le finestre e le schede della sessione precedente. Gli utenti possono anche disattivare completamente la funzione di riapertura presente in OS X dal pannello Generale delle Preferenze di Sistema.

Se a prima vista può sembrare strano che qualcuno paghi per questi ricatti, gli hacker puntano sui grandi numeri, convogliando traffico sulle pagine trappola, bastano anche lo 0,01% degli utenti per riuscire a crearsi un guadagno importante a danno delle persone più inesperte.

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeperDownload MacKeeper