Tag Archive for installazione

Come installare OS X su Mac

In questa guida vedremo come fare una nuova installazione del sistema operativo OS X su un qualunque Mac. L’operazione è utile anche quando vogliamo riportare il Mac allo stato originale e ripristinarlo (vedi guida ripristinare Mac), in modo da risolvere eventuali problemi di prestazioni o virus ecc.

Guida all’installazione del sistema operativo

Leggi come avviare il processo di installazione (nella prima parte della nostra guida) dalla finestra Utilità MacOS, selezionare Installa MacOS e quindi fai clic sul pulsante Continua. Il processo di installazione verrà avviato.

Antivirus Mac comparativa

  1. Fai clic sul pulsante Continua. Sarà visualizzato il contratto di licenza macOS Sierra. È possibile scorrere il documento. Fai clic sul pulsante Accetta per continuare.
    Ti verrà chiesto se hai letto e accettato la licenza. Fai clic sul pulsante Accetta.
  2. Il programma di installazione visualizzerà il target predefinito per l’installazione di MacOS Sierra, questo è di solito l’unità di avvio (Macintosh HD), è possibile selezionare l’unità di avvio e fare clic sul pulsante Installazione.
  3. Se invece si desidera installare su un volume non di avvio, fare clic sul pulsante Mostra tutti i dischi. Il programma di installazione visualizza un elenco di dischi disponibili dove è possibile installare, effettuare la selezione e quindi fare clic sul pulsante Installa.
  4. Il programma di installazione visualizza una barra di avanzamento e una stima del tempo per il processo di installazione; il programma copia i file necessari e una volta che i file sono stati copiati, il tuo Mac si riavvierà.
  5. Non credere alla stima del tempo, di solito il procedimeno è piuttosto lungo, sentiti libero di andare a pranzare o prendere un caffè.
  6. Una volta finito, il tuo Mac si riavvia, e sarai guidato attraverso il processo di installazione di macOS Sierra, dove crei account utente, imposta l’ora e la data e la lingua.

A seconda delle scelte effettuate, avrai opzioni di installazione leggermente diverse, il Mac copierà i file necessari al disco di destinazione e quindi si riavvierà.

Benvenuti nel setup di MacOS Sierra

  1. A questo punto, dovresti vedere la schermata di benvenuto di MacOS Sierra Setup. Dall’elenco dei paesi disponibili, seleziona Italia e fai clic sul pulsante Continua.
  2. L’assistente di installazione farà il suo meglio per indovinare il layout della tastiera da utilizzare. Puoi accettare il layout suggerito oppure selezionarlo dall’elenco. Fai clic su Continua dopo aver fatto la tua selezione.
  3. L’installazione può ora trasferire i vecchi dati di account e dati da un backup Time Machine, un disco di avvio o un altro Mac. Inoltre, è possibile trasferire i dati da un PC Windows. Puoi anche rinunciare a trasferire tutti i dati in questo momento.
  4. Suggerisco di selezionare “Non trasferire alcuna informazione adesso”. Il motivo è che dopo aver impostato Sierra, è sempre possibile utilizzare l’Assistente di migrazione per ripristinare i dati più vecchi, se necessario.
  5. È possibile attivare i Servizi di localizzazione del Mac, che consente alle applicazioni di determinare dove si trova il Mac. Ciò può essere utile per applicazioni come Maps e Find my Mac. Fai la tua selezione e fai clic su Continua.
  6. Puoi scegliere di accedere con il tuo ID Apple ogni volta che accedi al tuo Mac. Questo ti identificherà anche in iCloud, iTunes, App Store, FaceTime e altri servizi. Puoi anche scegliere di non utilizzare il tuo ID Apple e accedere ai vari servizi a seconda delle necessità. A seconda della scelta effettuata qui, avrai opzioni di installazione leggermente diverse.
  7. Occorre adesseo accettare i termini e le condizioni per l’utilizzo di macOS Sierra e gli altri servizi di base OS sul tuo Mac. Fai clic sul pulsante Accetta.
  8. Un foglio scenderà, chiedendo di accettare di nuovo; fai clic sul pulsante Accetta. Successivamente verrà richiesto di impostare l’account utente dell’amministratore. Se è stata selezionata l’opzione ID Apple sopra, è possibile che alcuni dei campi dell’account siano già compilati. Puoi trattare la forma parzialmente riempita come suggerimento per utilizzare o sostituire come si vede nel form.
    Immettere o confermare quanto segue:
  9. Nome e cognome
    Nome account: Questo sarà il nome della cartella principale.
    Password: Devi entrare due volte per verificare la password.
    Suggerimento per la password: se è facoltativo, è consigliabile aggiungere un suggerimento, nel caso in cui si avrà problemi di ricordare la password in futuro.
    È possibile scegliere di consentire all’account Apple di ripristinare la password. Questo può essere un backup utile se si dimentica mai la password del tuo Mac.
    È inoltre possibile impostare automaticamente il fuso orario in base alla posizione corrente.
    Immettere le informazioni richieste e quindi fare clic su Continua.
  10. Se hai scelto di accedere con il tuo ID Apple, puoi eseguire i successivi 5 passaggi. Se hai scelto di ignorare il login Apple ID, puoi passare avanti al punto 18.
  11. Una volta che l’account di base è creato, è possibile impostare Keychain iCloud. iCloud Keychain è un servizio molto utile che consente di sincronizzare le informazioni di login e password da un Mac ad altri Mac che puoi utilizzare. La sincronizzazione viene eseguita tramite iCloud e tutte le informazioni vengono crittografate, impedendo agli occhi preoccupanti di poter intercettare e utilizzare i dati.
    Il processo di installazione attuale per iCloud Keychain è abbastanza complesso, quindi ti consiglio di utilizzare l’opzione Installa più avanti e, una volta che si dispone di macOS Sierra in esecuzione, utilizza la Guida all’uso dell’icona di iCloud per impostare effettivamente il servizio. Fai la tua selezione e fai clic sul pulsante Continua.
  12. Il processo di installazione consentirà di conservare in modo sicuro i tuoi file importanti sul tuo Mac in iCloud, rendendoli disponibili a qualsiasi dispositivo in grado di accedere ai servizi iCloud. Se si desidera che i file nella cartella Documenti e quelli sul desktop di Mac si copiano automaticamente in iCloud, inserire un segno di spunta nella casella Etichetta di archiviazione da Documenti e Desktop in iCloud. Ma attenzione iCloud offre solo una piccola quantità di spazio di archiviazione gratuito.
    Fai la tua selezione e fai clic su Continua.
  13. L’assistente di installazione finirà il processo di installazione e quindi visualizzerà finalmente! il desktop del Mac.
    Complimenti l’installazione è completa e sei pronto per esplorare il nuovo sistema operativo MacOS Sierra.

Scarica Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac!

Download MacKeeper

Aggiornamento Adobe Flash Player Mac

Adobe aggiorna frequentemente il suo software Flash con miglioramenti di sicurezza e altri cambiamenti.
Quindi vedere sul Mac frequenti messaggi di aggiornamento è diventato abbastanza di routine, tanto da far spazientire molti utenti che non si rendono conto dell’importanza di avere programmi aggiornati! Quindi aggiorna Adobe Flash Player Mac!

Alcuni sviluppatori di virus hanno iniziato a utilizzare gli Aggiornamenti Flash come un modo facile per infettare i computer con vari tipi di malware.

Antivirus Mac comparativa

Flash Player Mac

A cosa serve?

Un software multimediale di Adobe molto popolare per i contenuti web multimediali, che di solito la Apple non pre installa Flash sul Mac, ma molti utenti lo installano in modo da poter accedere ai siti web perchè molti lo richiedono come prerequisito. Con Flash installato, gli utenti Mac possono accedere ai contenuti multimediali sul Web con Safari e altri browser web compatibili con OS X.

Flash e malware

Adobe sta cercando di risolvere i problemi di sicurezza e gli exploit e quindi aggiorna regolarmente Flash.
A volte questi aggiornamenti sono obbligatori per poter continuare a utilizzare Flash, e sono diventati piuttosto frequenti che gli sviluppatori di malware hanno capito che possono ingannare gli utenti e installare il software facendolo apparire come se fosse un aggiornamento di Flash.

Fortunatamente, è possibile assicurarsi che si sta installando il vero Flash effettuando il download dal sito web di Adobe.
Se viene richiesto di installare un file Flash da  indirizzi Internet che non terminano in adobe.com, chiudiamo immediatamente la finestra del browser web perchè potrebbero non essere i file originali.

Soluzioni

Si possono utilizzare browser Web di terze parti sul Mac, ad esempio è possibile scaricare Google Chrome per OS X che permette di installare Flash in una “sandbox” impedendo  l’installazione di malware. Il sandboxing è un metodo di protezione per le applicazioni che restringe il modo in cui possono accedere alle risorse di sistema.

 Flash player instalallazione

Aggiornamento Adobe Flash player

Metodo sicuro per installare (o aggiornare) Flash sul tuo Mac
  1. Fare doppio clic su Safari (o il vostro browser preferito) per aprirlo.
  2. Digita http://www.adobe.com nella barra degli indirizzi e premere Return.
  3. Clicca su Cerca in alto a destra.
  4. Digita Flash nel campo di ricerca e fai clic su Scaricare Adobe Flash Player.
  5. Clicca su Installa.
  6. Un file il cui nome inizia con “AdobeFlashPlayerInstaller” verrà scaricato sul tuo computer e solitamente andrà nella cartella Downloads. Questo file ha un’estensione .dmg. Si tratta di un file “immagine disco”.
  7. In Safari, fare clic sul pulsante Download nella barra di ricerca, quindi fare clic sulla lente di ingrandimento per andare al file .dmg. Fare doppio clic sul file AdobeFlashPlayerInstaller per aprirlo.
  8. Una nuova finestra apparirà, facciamo quindi doppio clic sull’icona Installare Adobe Flash Player.
  9. È possibile che sia visualizzato un messaggio che dice: “Installazione Adobe Flash Player è un’applicazione scaricata da Internet. Sei sicuro di voler aprire?”
    Vi dirà che il file proviene da “get.adobe.com. Clicca su Apri per procedere.
  10. Digitare la password di amministratore e fare clic su OK .
  11. Il programma di installazione di Adobe Flash Player scarica contenuti aggiuntivi di cui ha bisogno per procedere e vi dirà di chiudere il browser web. Clicca su Safari, quindi fai clic sul menù e sleeziona Esci,poi fare clic sul tasto Riprova nel programma di installazione.
  12. L’installazione dovrebbe terminare, facciamo clic sul tasto Fine.
  13. Flash dovrebbe ora essere installato e aggiornato sul tuo Mac. Assicurati di aver selezionato l’opzione Consenti ad Adobe di installare gli aggiornamenti (scelta consigliata) nella preferenza di sistema Flash Player, sotto la scheda Aggiornamenti.

 

 

Antivirus Mac comparativa

Cosa fare quando si compra nuovo Mac: migrazione dei file o nuova installazione?

Se avete appena acquistato un nuovo Mac, e normale voler trasferire i file e i dati da un vecchio computer  per essere accessibili sulla nuova macchina.
Ma quando si deve fare questa operazione con un nuovo Mac la domanda sorge spontanea:
si deve eseguire la migrazione o fare una nuova installazione?

Quando si acquista un nuovo Mac, potrebbe essere una buona idea fare una installazione pulita partendo da zero, con un sistema operativo nuovo di zecca, e aggiungere i file necessari manualmente.
Ecco come migrare i file sul nuovo Mac, o fare un’installazione pulita, e i pro e i contro di entrambi i metodi.

Antivirus Mac comparativa

Opzione 1 Migrazione

Apple include uno strumento molto utile, come parte del suo sistema operativo OS X: il Migration Assistant.
Quando si installa un nuovo Mac l’Impostazione Assistita, che si vede quando si inizia offre di copiare i file, per utilizzare questo strumento, basta collegare due Mac tramite una porta FireWire o il cavo Ethernet Thunderbolt; oppure collegare il nuovo Mac a un disco rigido in cui è stato clonato il volume di avvio (con una app come Intego Personal Backup); o collegarlo ad una unità in cui hai fatto un backup di Time Machine.

Migration Assistant è facile da usare.
Seleziona l’unità Mac o il disco da cui si desidera copiare i dati, quindi selezionare il tipo di dati che si desidera trasferire, account utente, applicazioni, altri file e cartelle e impostazioni e e attendi mentre i file vengono copiati.

Il vantaggio di questo metodo è che tutti i file vengono copiati, ed è molto facile e intuitivo. Ma lo svantaggio di utilizzare la funzione di Migrazione è che tutti i file vengono copiati.
Quindi se vi sono stati diversi aggiornamenti del Mac nel corso degli anni con l’installazione di nuove versioni di OS X oltre quelle vecchie, con la migrazione dei dati dal vecchio Mac a quello nuovo, avrete centinaia, addirittura migliaia di vecchi file che non sono più necessari.
Per questo motivo, si dotrebbe prendere in considerazione di fare una nuova installazione.

OS-X-Yosemite-Installazione

Opzione 2 (consigliata) Installazione pulita

Quando si esegue una nuova installazione, si lascia che OS X segua il suo setup creando un nuovo account utente, vuoto.
Durante il processo, si immettono alcune informazioni, come il tuo ID Apple, così il vostro account iCloud sarà attivo, ma, per la maggior parte, il vostro Mac sarà una tabula rasa.

Se si segue questa strada, è quindi necessario copiare manualmente i file dal vecchio Mac, o da un backup.
Questa parte del processo può richiedere molto tempo, ma permette di selezionare i file per trovare quelli di cui si ha realmente bisogno, e quindi di snellire il vostro Mac non occupando già dall’inizio dell’utilizzo molti gigabyte di spazio inutile!

Ecco cosa consigliamo di copiare dopo una nuova installazione:

1) Applicazioni: OS X installa una serie di applicazioni, molte delle quali probabilmente di uso quotidiano.
Queste includono il browser Safari Web, Mail, Calendario, iTunes, iPhoto, e le applicazioni iWork (Pages, Numbers e Keynote).
Ma probabilmente voi utilizzate molte altre applicazioni sul vostro Mac. Se avete acquistato applicazioni dal Mac App Store, è necessario fare nuovamente il download; infatti se si copiano queste applicazioni da un Mac ad un altro non funzioneranno.
Ma per qualsiasi applicazione che hai acquistato direttamente dagli sviluppatori, è più facile copiarla manualmente, quindi questo è un buon momento per decidere quale delle molte applicazioni salvate nella cartella Applicazioni si desidera conservare.
Si possono trovare decine di applicazioni che si usano raramente, quindi facciamo una cernita e non copiamole.

Antivirus Mac comparativa

2) La cartella home: di solito si desidera copiare la maggior parte dei file dalla cartella principale (che è la cartella con l’icona casa e il tuo nome utente).
Non si devono copiare le cartelle al livello superiore della home come Desktop, Documenti, Download, Film, Musica e Immagini, ma il contenuto di queste cartelle nelle cartelle con nomi identici sul nuovo Mac.
Ancora una volta, cogliamo l’occasione per verificare se è necessario mantenere tutti i file presenti in queste cartelle.

3) Cartella Libreria: c’è una cartella speciale nella vostra cartella home denominata Library.
Per impostazione predefinita, questa cartella è nascosta, ma contiene molti file che si dovrebbero copiare. Ad esempio, tutte le tue e-mail sono conservate di default in questa cartella..
In primo luogo, è necessario accedere a questa cartella nascosta sul nuovo Mac.
Nel Finder (funzione Trova) premi Command-Shift-G, e quindi digita: ~/ Library. Fai clic su Vai per visualizzare il contenuto di questa cartella.
In un’altra finestra del Finder fai la stessa cosa per vedere la vecchia cartella Libreria. Premi Command-Shift-G, quindi inserisci per esempio, /Volumes/backup disk-name/Utenti/ il-tuo-user-name/Library, e fai clic su Vai.

Ecco un elenco di cartelle che si possono copiare dalla vecchio cartella Libreria alla nuova:

  • Supporto applicazioni, guardiamo dentro questa cartella, e copiamo solo le cartelle per le applicazioni che si stanno ancora usando. Assicurati di copiare la cartella AddressBook in questa cartella.
  • Calendari
  • Fonts
  • iTunes; questo contiene iTunes plug-in, AppleScript, e aggiornamenti iOS.
  • Portachiavi; questo contiene tutte le password memorizzate.
  • Posta; questo contiene tutte le vostre e-mail, e le impostazioni di posta elettronica.
  • Pannelli delle preferenze
  • Safari; questo ha i vostri preferiti di Safari.

Non consiglio di copiare la cartella Preferenze perchè probabilmente contiene un sacco di file per le applicazioni non più utilizzate.

Noterete, come si inizia a lavorare con il nuovo Mac, che sarà necessario inserire i numeri di serie per tutte le applicazioni che non avete acquistato dal Mac App Store. Questo perché molte applicazioni memorizzano i file invisibili sul vostro Mac ai fini della registrazione, e questi non sono stati copiati.
Quindi assicuratevi di avere a portata di mano i vostri numeri di serie.

Mentre si lavora sul nuovo Mac, è possibile che alcuni file siano mancanti; per questo motivo si dovrebbe assolutamente non eliminare il vecchio backup, e in particolare la cartella Libreria perchè potrebbe essere necessario tornare in quella cartella e copiare altri file al nuovo Mac.

Mentre non consiglio di fare una nuova installazione per ogni nuovo Mac che si acquista, o per ogni aggiornamento di OS X, è una buona idea farlo ogni qualche anno.

Scarica Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac!

Download MacKeeper