Virus, worm e botnet… per saperne di più su ciò che è una vera minaccia per chiunque utilizzi un computer Apple e quando vale la pena di utilizzare un software di protezione.

Antivirus Mac comparativa

Quando si parla di sicurezza informatica, la maggior parte delle persone pensa subito ai virus e ai loro cugini come trojan, malware ecc, in generale, alcuni utenti Mac pensano di essere immuni, e che non ci sia bisogno di preoccuparsi. In alcuni casi, hanno avuto ragione in passato, ma le cose cambiano molto rapidamente nel mondo della tecnologia, e bisogna tenere gli occhi aperti per scoprire eventuali nuovi problemi di sicurezza relativi ai Mac come questo report.

Virus e worm
Cerchiamo di essere chiari: non vi è alcuna barriera tecnica che impedisca ai malware di infettare la piattaforma Mac. Una breve analisi degli aggiornamenti di sicurezza rilasciati dalla Apple rivela un ampio elenco di vulnerabilità che un hacker preparato potrebbe sfruttare creando virus e worm.
Ma nonostante queste opportunità, abbiamo visto poche grandi epidemie (come il recente virus Flashback) di virus per Mac, che sembra indicare un rischio basso di infezione dei computer con Mac OS X; i fattori che lo espongono meno dei PC Windows based sono la quota di mercato ancora bassa di Apple, ma in aumento costante (che fa sì che i creatori di virus preferiscano altre piattaforme per i loro attacchi) e il fatto che i criminali hanno più esperienza nel funzionamento dei PC.

Se sei un utente aziendale in una rete di computer ibridi, con Windows e Mac OS X, o effettui molti download da siti Internet non tutti molto affidabili, si consiglia in ogni caso di installare un software di protezione antivirus. Inoltre, si consiglia di utilizzare un filtro e-mail con scansione antivirus.

I Botnet
I nomi di virus, worm e cavalli di Troia sono utilizzati per identificare i rischi che si differenziano per come infettano i computer e una botnet si riferisce ad una rete di computer infetti controllati in remoto dagli hacker. Essi possono essere utilizzati per inviare spam, diffondere malware e lanciare attacchi anonimi su Internet.

Hardware infetti
Negli ultimi anni c’è stata una recrudescenza di attacchi basati su hardware, alcuni cybercriminali sono riusciti a infiltrare programmi dannosi in cornici digitali, dispositivi di storage e persino iPod. Non ci riferiamo a dispositivi pirata venduti su siti di aste, ma di prodotti acquistati presso i principali rivenditori online come Best Buy.
I Mac non hanno procedure autorun e sono immuni dagli attacchi tramite Bluetooth
wireless e per Mac e iPhone dotati di Bluetooth le probabilità di essere violati sono minime. Anche se si dimentica questa funzione attivata, la possibilità di essere vittima di attacchi è bassa.
Se il tuo Mac ha dei problemi e  pensi di aver preso un virus o un malware, usa questa guida per capirlo

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeper Download MacKeeper

Antivirus Mac comparativa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *