Guida al ripristino di Safari

Safari ti si è bloccato e non riesci più a utilizzarlo? Quando tenti di avviarlo Safari crasha e non riesci a utilizzarlo per navigare? Si avvia ma si chiude subito senza motivo? questo può essere successo per diverse ragioni proviamo a capire il perchè e come fare a farlo funzionare nuovamente!

Come mai Safari è bloccato?

I motivi possono essere principalmente questi:

  1. Plugin malevoli installati da siti sospetti oppure versioni di Flash o Java fasulle
  2. Siti Internet pericolosi contenenti malware o exploit
  3. Virus che prendono il controllo del browser
  4. problemi sotfware di varia natura, qui occorre reinstallare Safari
  5. altri consigli se i problemi persistono

1) Come Ripristinare Safari se un plugin dà problemi

Supponiamo che sia proprio Adobe Flash il plug-in problematico, perchè è il più preso di mira dagli hacker, come abbiamo sottolineato più volte.
Flash è un bersaglio perchè richiede spesso l’aggiornamento (e spesso si trova nell’elenco dei blocchi di plug-in del browser Safari).
Tuttavia i consigli per l’aggiornamento di Flash si applicano anche ad altri plug-in. L’aggiornamento di un plug-in è il primo punto per risolvere questo problema.

Secondo Apple: ‘Se stai usando una versione obsoleta del plug-in Adobe Flash Player, puoi vedere il messaggio “Plug-in bloccato”, “Flash Security Alert” o “Flash Out-of-date “quando si tenta di visualizzare contenuti Flash in Safari.
Adobe rilascia spesso aggiornamenti di Flash ma occorre fare attenzione ai tanti siti che propongono aggiornamenti fasulli di Flash che possono compromettere Safari e la sicurezza del Mac.

Safari in genere ti avvisa di un nuovo download plug-in Flash, se visualizzi l’errore Flash non aggiornato in una pagina web, attenersi alla seguente procedura:
Fai clic sulla freccia a destra dell’icona Flash non aggiornata.
Fare clic su Scarica flash in Adobe Flash Player è una finestra di avviso non aggiornata. Aprire il file Install_Flash_Player nella cartella Download.
Seleziona la casella di controllo “Ho letto e accetto i termini dell’accordo di licenza per Flash Player” e fai clic su Installa.
Inserisci la tua password amministratore e fai clic su OK.
Se il browser è aperto, verrà visualizzata una finestra di avviso.  Chiudere tutti i browser Web aperti (inclusi Safari) e fare clic su Riprova.
L’ultima versione di Adobe Flash verrà ora installata sul tuo Mac e il messaggio plug-in bloccato dovrebbe scomparire.
Se vuoi aggiornare il Flash player leggi la nostra guida dettagliata

Bloccare le estensioni che danno problemi

Se invece i problle continuano è probabile che tu abbia installato un plugin malevolo, per vedere la lista delle estensioni presenti in Safari vai su Preferenze dal menu Safari e scegli la scheda corrispondente.
Se vedi plugin sospetti o che non sapevi di avere prova a bloccarli e vedi se i problemi si risolvono.

2) Navigazione su un sito che blocca Safari

Mentre se stai visualizzando la notifica “Il tuo browser è stato bloccato per motivi di sicurezza” in Safari, Firefox o Chrome, sei stato reindirizzato a una pagina web che contiene un codice javascript dannoso. Il messaggio “Il tuo browser è stato bloccato” è fondamentalmente solo una pagina web che non consente di chiudere la finestra del browser o di passare a una pagina web diversa.

Prima opzione
Per rimuovere questo seccante avvisto procediamo così per resettare Safari, andiamo sul menu Safari e facciamo click su Reset come in questa immagine:

e nella finestra seguente (a destra), con tutte le caselle selezionate clicchiamo nuovamente sul pulsante Reset.

Seconda opzione
Premere Command + Option + Escape contemporaneamente, in questo modo si apre la finestra che forza le applicazioni a chiudersi.

Selezioniamo Safari, Chrome, Firefox o qualsiasi che si è stato bloccato e clicchiamo il pulsante Uscita forzata, presente in basso a destra.
In alcuni casi se non è possibile effettuare l’oeprazione, premiamo Command + Option + Shift + Esc per tre secondi per forzare OS X a chiudere in ogni caso.
Il tuo browser dovrebbe essere chiuso adesso. Apri nuovamente il browser web, quindi chiudi rapidamente nuovamente utilizzando il pulsante nell’angolo del browser.
Ora dovresti essere in grado di aprire il tuo browser senza visualizzare il pop-up dannoso. Come ultimo passo, deselezionare il browser “History”.

Terza opzione
Fai clic su Safari nel menu del browser, situato nella parte superiore dello schermo. Quando viene visualizzato il menu a discesa, selezionare la scritta Preferenze, è possibile utilizzare la seguente scorciatoia da tastiera in sostituzione della voce di menu di cui sopra: COMANDO (APPLE) + COMMA.
Si aprirà una finestra delle Preferenze, facciamo click sulla scheda Sicurezza.

Vedrai un’opzione intitolata Abilita JavaScript, per impostazione predefinita, questa opzione è selezionata e quindi attiva. Per disattivare JavaScript, deseleziona la casella appropriata. Allora dovresti essere in grado di chiudere il tuo browser bloccato, e poi in un secondo momento riattivare Javascritp che è un componente importante per la navigazione Internet.

3) Problemi con virus e malware

Sono i problemi a cui spesso un utente Mac non pensa, ma se non hai installato un antivirus sempre attivo (qui la nostra comparativa dei migliori) la possibilità di incappare in qualcosa di più di problemi ai plugin potrebbe essere l’origine dei problemi del browser.
In questo caso segui la nostra guida completa e fai una scansione con l’antivirus consigliato.

4) come reinstallare Safari

Se Safari non si apre, crasha spesso o si blocca, e non pensi sia dovuto ai problemi descritti sora, potrebbe trattarsi di file corrotti o di un aggiornamento adanto male che causa malfunzionamenti a Safari.
il consiglio è quello di disinstallare il programma manualmente oppure affidandosi a un programma come CleanMyMac che lo può fare automaticamente. Successivamente riavviamo il Msc OS X e installiamo nuovamente Safari avendo cura di fare il download dal sito ufficiale della Apple e non su siti di terze parti che potrebbero veicolare adware o plugin non voluti.

5) Guida per una pulizia del sistema collegato a Safari

Se i problemi continuano occorre allora una pulizia profonda del sistema che puoi fare in automatico con il valido pulitore MacBooster oppure a mano seguendo questa lista di operazioni che pulisno i file collegati a Safari (consigliato per utenti esperti):

a. Eliminare il file Caches.db
Chiudere tutte le finestre e chiudere tutte le applicazioni.
tenere premuto il tasto “opzione” e fare clic sul menu “Vai” nella barra dei menu del Finder. Seleziona “Libreria” dall’elenco a discesa.
Biblioteca> Cache> com.apple.Safari> Caches.db
Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file Caches.db e selezionare “Sposta nel cestino”. Chiudere le finestre e riaprire Safari.
B. Svuotar la Cache
Safari> Preferenze> Avanzate
Seleziona la casella per “Mostra menu Sviluppo nella barra dei menu”.
Il menu Sviluppo apparirà nella barra dei menu di Safari.
Fai clic su Sviluppo e seleziona “Cache vuote” dall’elenco a discesa.
C. Elimina i cookie
Safari> Preferenze> Privacy> Cookies e altri dati del sito web:
Fai clic sul pulsante “Dettagli”. Rimuovere tutti i cookie tranne quelli di   Apple, del provider di servizi IInternet.
D. Elimina il file safari .plist.
Chiudere tutte le applicazioni.
Opzione fare clic sul menu “Vai” nella barra dei menu del Finder.
Seleziona “Libreria” dal menu a discesa, com.apple.Safari.plist
Fai clic destro su di esso e seleziona “Spostalo nel cestino”.
Se questo non aiuta, “ripristina” il com.apple.Safari.plist
Fare clic con il pulsante destro del mouse sull’icona Cestino nel Dock e selezionare “Apri”.
Fare clic con il pulsante destro del mouse su com.apple.Safari.plist e selezionare “Indietro”.

Scarica Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac!

Download MacKeeper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *