Come ottimizzare il Mac e renderlo più veloce

Mac lento cosa fare?

Come qualsiasi altro computer anche Mac OS X ha bisogno di manutenzione e a volte può soffrire di una varietà di problemi di cali prestazioni.
Quando si inizia a notare una lentezza generale del sistema, c’è qualcosa che non va da qualche parte, e la domanda è: dove? L’obiettivo di questa guida è quello di imparare a:
liberare spazio
velocizzare il Mac
ottimizzare il Mac
velocizzare la memoria Ram
migliorare le prestazioni

Se non hai tempo per leggere tutta la guida, e vuoi pulire e velocizzare subito il tuo Mac ti consigliamo di provare MacBooster.

Una cosa importante da capire è che i problemi di prestazioni possono essere del tutto normali. Ad esempio, in caso di problemi subito dopo l’aggiornamento ad un nuovo sistema su una vecchia macchina (ad esempio, Mac OS X 10.9.x a 10.10), non ci si deve preoccupare troppo.
L’hardware però potrebbe essere semplicemente insufficiente per le esigenze del nuovo sistema operativo.
Allo stesso modo, se si hanno problemi di prestazioni con una applicazione specifica, in particolare con un gioco, semplicemente potrebbe essere causa di un hardware inadeguato e troppo vecchio!

Detto questo, cominciamo guardando le possibili cause di problemi di prestazioni.

  1. Eseguire il backup (procedura di sicurezza)
  2. Liberare spazio su disco rigido
  3. Riparare il disco rigido
  4. Controllare la RAM
  5. Verificare la presenza di programmi indesiderati
  6. Controllare l’hardware
  7. Controllare il software di terze parti
  8. Cancellare la cache

1) Eseguire il backup

La prima cosa che devi fare, prima di effettuare la risoluzione dei problemi, è fare un backup dei dati.
La ragione di questo è che i problemi di prestazioni possono a volte essere causati da problemi del disco rigido, ciò significa che il processo di risoluzione dei problemi potrebbe comportare delle potenziali perdite di dati che dobbiamo evitare.

Quindi, prima di fare qualsiasi altra cosa, fai un paio di buoni backup. Se fai già il backup del computer regolarmente, controlla che siano aggiornati e recenti. Se avete solo un backup, compratevi un hard disk esterno grande almeno come l’unità interna di cui è necessario eseguire il backup e creare un secondo backup clonando l’hard disk interno, con Carbon Copy Cloner o SuperDuper. Se non ne avete, procuratevi un’unità per il backup  e utilizzate la funzione Time Machine di Mac OS X per il backup di tale unità.
Se volete salvare solo pochi documenti che non occupano molto spazio potete anche usare chiavette USB d 16 O 32 GB, ma per backup più organizzati e continui e per dati importanti lo sconsigliamo.

Ottimizzare il Mac, si parte!

2) Come Liberare spazio su Mac

In Mac OS X, mantenere un po’ di spazio libero su disco è un requisito fondamentale, perchè il sistema ha bisogno di spazio per la scrittura di file di scambio della memoria virtuale, file di log, snapshot locali di Time Machine e per tante altre funzioni.
Senza un adeguato spazio libero sull’unità del sistema su cui è installato OS X, il sistema può diventare lento o addirittura bloccarsi con conseguente perdita di dati nel peggiore dei casi.

La domanda è, quanto spazio libero è necessario avere? 
Questa è stata una questione dibattuta tra esperti, ma alla fine, se si dispone di un po’ più di spazio libero di quello necessario è meglio!
Una regola generale è che circa il 10% della capacità totale del disco rigido dovrebbe essere libera. In altre parole, se l’unità di avvio è di 500 GB, è necessario mantenere circa 50 GB di spazio libero.
Se il disco rigido ha spazio inferiore al 10%, è necessario eliminare alcuni file inutili fino ad avere il 10% libero.
Se non sai quanto spazio c’è, scegli Computer dal menu Vai nel Finder, seleziona il disco rigido e scegli File -> Informazioni.
Confronta la capacità e i numeri disponibili. Se il disponibile è superiore al 10% della capacità, lo spazio libero insufficiente non è la causa dei tuoi problemi.

Cosa si fa a cancellare i file inutili?
Alcune persone consigliano di utilizzare una varietà di strumenti di “pulizia” per rimuovere i file inutili, un ottimo programma in questo caso è il famoso CleanMyMac.

In aternativa si consiglia l’eliminazione di applicazioni installate che non utilizziamo più.
Inoltre possiamo eliminare i file che si trovano nella cartella utente, nella cartella Download, per esempio, e assicurarsi di svuotare il cestino.
Film, foto e musica sono alcuni dei file più grandi, quindi se è possibile rimuovere alcuni di quelli sarebbe l’ideale.
Si noti che è possibile spostare alcuni di questi file in un disco esterno piuttosto che eliminarli del tutto. Se hai problemi a trovare alcuni dei file più grandi, usa una copia di OmniDiskSweeper o GrandPerspective  (entrambi gratuiti) che ti aiuteranno a trovare dove sono i file più grandi.

Basta seguire una regola fondamentale: se non si sa che cosa è un file, non eliminarla!

Solo se assolutamente non è possibile eliminare file sufficienti, e non potete spostare i file su un’unità esterna (ad esempio, perché avete un computer portatile e avete bisogno di quei file), allora si potrebbe sostituire il disco rigido interno con uno più grande.
Prima di imbarcarsi in una tale procedura, si dovrebbe fare un buon backup, poi, dopo l’installazione del nuovo drive, è possibile ripristinare un backup nella nuova unità.
Si noti che si deve prestare attenzione alla velocità della nuova unità, se si sostituisce una più rapida con una più grande, ma più lenta, le prestazioni paradossalmente caleranno anche se c’è più spazio libero!

3) Riparare il disco rigido

A volte le strutture delle directory del disco fisso possono essere danneggiate, generando problemi di prestazioni.
Fortunatamente se non ci sono danni hardware al disco rigido, basta riparare il disco con una Utility Disco.

Se il disco rigido non può essere riparato, e si vuole semplicemente cancellarlo e reinstallare il sistema da zero, o  ripristinare un backup precedente. Se non funzionano nemmeno queste alternative, e i problemi del disco rigido tornare molto rapidamente, il disco rigido può essere difettoso e dovrà essere sostituito.

Se non si dispone di backup e l’unità non può essere riparata, si può provare a ripararla con DiskWarrior.
Tuttavia, se l’unità è troppo danneggiata non si potrà riparare! e sarà anche difficile recuperare i dati!
per questo i backup sono così importanti!

4) Liberare la RAM del Mac

Problemi di prestazioni possono essere il risultato di RAM insufficiente.
Inoltre, le versioni più recenti del sistema o alcune applicazioni possono richiedere più RAM per gli stessi compiti che le versioni precedenti.
Per esempio, quando ho aggiornato a Lion (Mac OS X 10.7) da Snow Leopard (Mac OS X 10.6), ho notato che il sistema era più avido di memoria.
In ultima analisi ho deciso di fare un aggiornamento a 8 GB di RAM, e il sistema ne ha beneficiato molto, e questo è ancor più vero per le ultime versioni di OS X come Yosemite.
La quantità di Ram utilizzate e libera e visualizzabile nel monitor attività, sotto la scheda memoria sistema.

memoria ram mac

Non sto raccomandando di uscire e spendere soldi per la RAM solo per vedere se questo risolve il problema!
Invece aprendo il Monitoraggio Attività (che si trova nella cartella Utility che si trova all’interno della cartella Applicazioni) e selezionando la scheda memoria di sistema, se il valore pagina in uscità è troppo alto, più del 10% del valore pagina in entrata allora può essere un’indicazione che si potrebbe beneficiare di più RAM.
Se il valore non è così alto, l’aggiunta più memoria RAM non aiuterà più di tanto a migliorare le prestazioni.
Si noti che non si dovrebbe cercare di guardare questi valori dopo l’avvio ma attendere fino a quando i problemi di prestazioni cominciano ad accadere, quindi controllare i valori delle pagine!

Da Mac OS X 10.9 (Mavericks), il pannello Memoria in Activity Monitor è cambiato.
Non è più mostra pagina in entrata e in uscita ma ora mostra un grafico “pressione della memoria” più facile da interpretare.
Quando la barra nel grafico diventa alta e rossa, come mostrato qui, la memoria è un problema, è il caso di aumentare la Ram Mac.

pressione memoria ram
Il sistema cercherà di memorizzare nella cache più dati in RAM per velocizzare il sistema. Ciò è particolarmente vero in Mavericks e Yosemite, che fanno del loro meglio per sfruttare la RAM interamente.
Se avete bisogno di più RAM dovrete essere sicuri di comprare la RAM corretta per la vostra macchina, guardate sul manuale di istruzioni per capire quale monta il vostro Mac.

Per tenere sotto controllo il sistema e il consumo di risorse, potete anche usare l’ottimo software MenuMeters.

5) Verificare la presenza di programmi che occupano processore e Ram

Un’altra cosa da controllare è i programmi che stanno occupando il processore (CPU).
Nel monitor attività (che si trova nella cartella Utility che si trova all’interno della cartella Applicazioni), fare clic su “% CPU” nella lista dei processi in esecuzione.
Ciò ordinerà la lista dei processi per la quantità di tempo della CPU occupato.

Nell’uso normale, senza elaborazioni principali in corso, non ho mai visto questo numero andare al di sopra del 10% circa per ogni singolo processo.
Naturalmente, se si sta facendo qualcosa di pesante come applicare un filtro complesso in Photoshop, elaborazioni video o un gioco basato su Flash in Safari, vedrete quelle applicazioni utilizzare molto di più la CPU, arrivando anche vicini al 100%.
Altrimenti se il computer è inattivo, un numero alto può significare un problema; se ad esempio, alcuni software di terze parti monopolizzano la CPU senza buone ragioni, la soluzione potrebbe essere disinstallare quelle applicazioni.
Se si tratta di alcuni componenti del sistema, la soluzione sarà più complessa.

Come software per migliorare le prestazioni di ogni tipo di Mac consigliamo MacBooster, ecco la nostra recensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *