Emule è il più famoso software per cercare e scaricare direttamente una grande quantità di file di tutti i tipi, la versione apposita per Mac OS X si chiama Amule.
Prima di cominciare ad usarlo vediamo come impostare Emule su Mac al meglio con la nostra guida, perchè se non lo facciamo potremo avere difficoltà a scaricare.

Antivirus Mac comparativa

Come impostare Amule

L’interfaccia utente è leggermente diversa da quella per Windows, ma per il resto il programma è molto simile. Innanzitutto scarichiamo il programma dal sito ufficiale:
https://sourceforge.net/projects/amule/files/aMule/
Avendo cura di scegliere l’ultima versione, quella con la data più recente presente in alto nell’elenco delle versioni.

Settare bene Amule eviterà problemi di connessione e permetterà di scaricare a velocità massima senza alcun impatto sulla qualità della navigazione web.

1) Impostare l’apertura delle porte sul router

il primo passo che devi fare è entrare nel pannello di configurazione del tuo router Adsl e aprire le porte utilizzate dal programma per connettersi a Internet. Per scoprire quali sono le porte utilizzate da aMule, avvialo e fai clic sul pulsante Preferenze situato in alto a destra, selezionando poi la voce Connessione dalla barra laterale della schermata che si apre.

Le porte utilizzate dall’applicazione sono la porta TCP standard e la porta UDP estesa, che avranno accanto dei numeri.
Ora dal browser andiamo sul pannello di configurazione del router all’indirizzo 192.168.1.1. si aprirà una finestra in cui dovremo inserire nome utente e password, spesso sono combinazioni come admin/admin o similari, e sono scritte sulle istruzioni del router.
Per far scaricare aMule dobbiamo aprire le porte andando nelle impostazioni del router che variano leggermente a seconda del tipo di apparecchio.
Nell’immagine vediamo un router TP-Link:

Antivirus Mac comparativa

2) Come risolvere il problema del basso id e delle “frecce rosse”

Dal menu sulla destra vediamo molte voci, scegliamo advanced setup (impostazioni avanzate) e facciamo click su NAT (virtual server setup) mentre in altri router potrebbero esserci altre opzioni come condivisione applicazioni e giochi.
Tutte presentano comunque schermate simili a quella sopra per cui occorre inserire due regole per aMule nel campo di testo (ad esempio, Amule), fare click su aggiungi o Add e inserire il numero della prima e seconda porta di aMule nei campi di testo Start e End, i protocolli usati devono essere TCP e UDP.

L’ultimo paramtero da impostare è l’indirizzo IP del Mac su cui usiamo aMule, chesarà simile a 192.168.1.1.
Riavviamo aMule e proviamo a connetterci ad un server della lista: ora sarà risolto il problema del basso ID e le due frecce sulle connessioni ED2K e KAD nella barra in basso a destra sono entrambe verdi.

3) Gestire al meglio la banda disponibile per non rallentare il Mac

La cosa migliore è che aMule non occupi tutta la larghezza di banda della connessione perchè altrimenti rallenterà la navigazione se desideriamo fare tutte e due le cose insieme.
Se non sai quale sia la velocità effettiva della connessione ADSL, puoi utilizzare uno dei tanti servizi di misura disponibili su Internet.
Per sapere la tua effettiva velcoità di download e upload esegui questo veloce test, scegliendo una città vicina a dove abiti:
http://www.speedtest.net/

Ora segnati i due valori ottenuti e vai nelle Preferenze in aMule, seleziona Connessione dalla barra sinistra e in Upload inserisci un valore di circa il 70/80% della velocità effettiva che hai trovato nel test, se hai trovato un valore di 40 KB/s imposta 30/32 KB poi salva ed esci.
Il download invece si può lasciare anche a 0 che significa nessun limite, o limitarlo se usi ad esempio anche i Torrent per Mac che sono un altro modo veloce per scaricare file in p2p.
Nella stessa schermata vedrai altri dati:
– le fonti massime per il file da scaricare non più di 300/500
– le connessioni simultanee massime non più di 200/300

I server sicuri e stabili come averli in lista

EMule funziona collegandosi a un server della sua rete, che è collegato a tutti gli altri, prima di fare una qualsiasi ricerca di file dobbiamo assicurarsi di essere connessi a uno di questi server. Se clicchi in alto sulla scheda Server potrai vedere quelli attivi in elenco, scegli quello con più file e prova a connetterti. Se non riesci a connetterti a nessun server, fai clic con il pulsante destro del mouse sull’elenco dei server:

e scegliere Elimina tutti i server, per pulire la lista, quindi per aggiornare l’elenco dei server usiamo il campo sulla destra Aggiorna server da URL, scrivendo una di questi tre indirizzi:

  • http://www.server-met.de/dl.php?load=gz&
  • http://peerates.net/servers.php
  • http://update.adunanza.net/servers.met (solo per fibra ottica)

Premendo poil tasto aggiorna di lato, ora la lista server dovrebbe ripopolarsi con indirizzi nuovi e validi a cui connettersi.

Scaricare file in modo sicuro, i problemi con virus e malware

Quando si usano programmi peer to peer o p2p come Amule Emule, bisogna essere consci che nella vasta quantità di file disponibili possono esserci file modificati per trasmettere virus anche su Mac non solo per Windows.
I maggiori problemi con file infetti si riscontrano con:

  • giochi craccati e non originali
  • programmi craccati e non originali
  • software di dubbia provenienza che spesso contengono adware pubblicitari

Il consiglio è quello di utilizzare sempre programmi originali scaricati dai siti dei produttori, e di avere installato un antivirus per Mac in memoria, scegliendolo tra i migliori che trovi nella nostra comparativa.

 

 

Prova Mackeeper l’antivirus pensato per il Mac, scarica la versione di prova o acquistalo sul sito del produttore.

Download MacKeeper Download MacKeeper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *